Intervista VH1 (1996)



MJ: Ogni intervista che affronto e' per me una costrizione. La sola ragione per cui sono d'accordo nel fare quest'intervista e' perche' voi ragazzi siete stati molto carini con me.

Fan: Quali sono le cose che ti fanno arrabbiare?

MJ: Credo nella perfezione e desidero crearla in ogni cosa che faccio. Sembra difficile raggiungerla totalmente, ma credo nelle esecuzioni perfette, quando non arriviamo almeno al 99,9% rimango molto infastidito.

Fan: Farai qualche video in piu' fuori dal tuo album HIStory?

MJ: Ci sono molte pubblicazioni in piu' da HIStory. Abbiamo Ghosts che uscira' presto e Stranger In Moscow, tutto cio' sta andando avanti. Abbiamo raggiunto 28 milioni di copie vendute diversamente da come dichiara la stampa che continua a mentire, sono terribili. Non leggete i giornali. Non leggete storie che non sono vere. Scrivono quelle storie per mettervi fuori strada, non li arricchite, non leggeteli, e' immondizia, sono fesserie.

Fan: Come mai porti una maschera di seta nelle tue ultime apparizioni?

MJ: Perche' col tempo le condizioni della mia pelle sono peggiorate. Odio dirlo, ho la vitiligine e sono totalmente allergico al sole; non posso espormi nelle giornate soleggiate e anche se sono all'ombra i raggi del sole potrebbero distruggere la mia pelle.

Fan: C'e' qualche canzone che hai pubblicato che non volevi fosse registrata?

MJ: Non me ne viene in mente nessuna. Per alcune canzoni della Motown, mi arrabbiavo con gli autori perche' volevo cantarle in un modo e loro volevano che le cantassi in un altro. Chiamavo Berry Gordy, presidente della compagnia per comunicargli cio' che volevo fare. Lui diceva: - Lasciate fare a Michael cio' che vuole, sono sicuro che fara' bene. -

Fan: L'atmosfera tra le star della Motown era competitiva o amichevole?

MJ: Molto amichevole. Marvin Gaye veniva a casa mia per giocare a basket con i miei fratelli. Stevie Wonder veniva per le riunioni e le feste, io andavo a casa delle Supremes e Diana Ross, lei invitava le ragazze di sopra, eravamo una famiglia felice. Avevamo una squadra di baseball, dove giocavamo uno contro l'altro, io ero molto piccolo ma mi lasciavano battere, era davvero una famiglia felice e mi mancano tutti loro, anche i Temptations venivano sempre a casa mia.

Fan: Hai intenzione di registrare di nuovo lo speciale HBO che hai annullato l'anno scorso? Se si', quando?

MJ: Si', stiamo programmando di farlo in Sudafrica.

Fan: Hai mai avuto paura di andare sul palco?

MJ: No. Non ricordo di aver mai avuto paura di andare sul palco. Mi trovo meglio ad andare sul palco che a fare quest'intervista.

Fan: Hai intenzione di fare qualche concerto negli Stati Uniti? 

MJ: Mi piacerebbe, lo stiamo progettando per l'anno prossimo.

Fan: Hai mai programmato di lavorare ancora con Quincy Jones?

MJ: Mi piacerebbe lavorare ancora con Quincy, le porte sono sempre aperte. Siamo molto amici, pero' mi piacciono le sfide, fare sempre cose diverse e sperimentare. E' una persona molto dolce e gli voglio tanto bene.

Fan: Se potessi passare un giorno in completo anonimato, dove andresti e cosa faresti?

MJ: Probabilmente andrei a Neverland o in un'isola sperduta da qualche parte, sicuramente scriverei musica o rappresentazioni per il palco, qualcosa di creativo. Non smetto mai di lavorare.

Fan: La vera Billie Jean sa della canzone? Se lo sa qual e' stata la sua reazione?

MJ: C'e' una ragazza che si chiama Billie Jean ma non e' lei. Rappresenta le ragazze che negli anni '60 erano solite chiamarsi groupie, si attaccavano alle porte del backstage di ogni band che veniva nella loro citta' e avevano una relazione con loro. L'ho scritta ricordandomi che quando ero piccolo vedevo i miei fratelli fare queste cose. C'erano molte Billie Jean li' fuori, affermavano che il loro figlio fosse imparentato con i miei fratelli.

Fan: Quali sono le tue canzoni autobiografiche?

MJ: Stranger in Moscow, Heal the World, We are the World, I'll be there.

Fan: Com'e' nata Stranger in Moscow?

MJ: L'ho scritta a Mosca. Le parole sono autobiografiche. Quando senti frasi come -Here abandoned in my fame ... Armageddon of the Brain- abbandonato qui nella mia fama, il giudizio finale del cervello. Era cosi' che mi sentivo nell'ultimo tour quando eravamo a Mosca, si e' creata da sola ed e' caduta nel mio grembo, mi sentivo cosi'. Ero solo nel mio hotel, stava piovendo e ho iniziato a scriverla.


fonte: "Michael Jackson Interviste e Discorsi volume 2"

47 commenti:

  1. .e anche qui il nostro caro Giovanni ci mette di fronte a come nasce una canzone.
    Può essere un momento di collaborazione con un altro artista, un'ispirazione improvvisa o qualcosa che lentamente matura nel tempo che viene messo in un cassetto e scritto e ripreso in più tappe...comunque, pur nella diversità della loro nascita, le canzoni, come ci dice Michael, "cadono in grembo", come qualcosa che non ci appartiene ma giunge dall'Alto.
    L'artista è solo un mezzo. Ma non un mezzo inerte. L'artista accoglie, rielabora quasi sempre con fatica e disciplina per poi donare a tutti ciò che lui stesso dall'alto ha ricevuto.
    Armageddon of the brain. L'Apocalisse nella mente, la solitudine nel cuore, il silenzio di un anonimo hotel, la pioggia e nasce una canzone.
    Non c'è niente da fare loro, gli artisti, hanno altri sensi: vedono, ascoltano, percepiscono in un altro modo.
    Fossi andata io in quello stesso hotel, tutt'al più avrei scritto qualche anonima, insignificante, lamentosa, lettera ad un' amica per raccontarle di quanto mi sentivo sola a Mosca. C' è andato lui ed ecco qua: "Stranger in Moscow"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono daccordo agnese.
      mary70'

      Elimina
    2. quello che dici è vero al 100% e una cosa che io voglio solo "puntualizzare" è che con artista spero che tu intenda persone come Michael e non certo persone come certi cantanti moderni che scrivono canzoni e cantamo solo per soldi...per Michael non era così
      oltretutto in questqa intervista Michael ci dimostra quanto la stampa può essere falsa...ho letto parecchi libri su Michael e parecchi articoli.... tutti affermavano che Billie Jean è stata dedicata a una ragazza in particolare... non sto dicendo che tutte le cose che dice la stampa sono stupidaggini... ma neanche sono tutte vere... non sapremmo mai cosa accade veramente nel mondo...se modificano notizie come quanto è stato venduto un CD allora figuriamoci...
      Bea

      Elimina
    3. Certo, carissima
      quando parlo di artista, parlo di un vero artista, cioè di qualcuno che lascia una traccia indelebile nella storia, traccia che il tempo non potrà mai cancellare. Altra cosa è il consumismo di oggi che tutto divora e distrugge, arte compresa e infatti non a caso stiamo vivendo anche una crisi di grandi poeti, musicisti, scrittori ecc .
      La vera arte non si può consumare perchè si sottrae alle leggi dell'usa e getta. La vera arte è eterna e gli uomini di ogni epoca si riconosceranno sempre in essa e in essa troveranno sempre gioia, consolazione, speranze e risposte.
      E nell'opera di Michael c'è tutto ciò e anche molto di più.

      Elimina
    4. non so neanche come risponderti... hai ragionissima e non c'è nulla da aggiungere
      un bacio
      Bea
      P.S. il mio scorso commento non voleva essere scortese e se sono stata tale chiedo scusa

      Elimina
  2. Amo questa canzone dentro ci sono tutto il suo cuore e tanta velata tristezza. Michael mi manchi tantissimo, vorrei che ila tempo si fossse fermato agli anni ottanta, quando il tuo spirito era inarrestabile, sostenuto dalla tua giovinezza e la tua immensa energia.
    Ti amo con tutto il cuore MJJ.
    mary70'

    RispondiElimina
  3. Bellissimo il commento di Agnese...canzone magica che lascia una nostalgia indescrivibile...Michael bellissimo!
    Per un certo periodo, dopo la sua morte, grazie a Internet, la sera avevo un piccolo rituale: ascoltare la sua voce, prestando la massima attenzione ad ogni suo gesto, ad ogni espressione del suo volto...non so perchè, ma davvero non riuscivo a dormire senza averlo prima ascoltato...ho sempre amato il suo modo di parlare, la sua voce, la sua semplicità, la serenità che riusciva a trasmettere proprio lui che sereno non lo era affatto! Era sempre così gentile ed elegante...un vero gentleman...il mio Michael, il mio Michael che amo da una vita... un caro abbraccio a tutte voi

    RispondiElimina
  4. Caro Michael ci manchi da morire e le tue interviste sono esattamente come tu eri, genuino e adorabile.
    grazie Giovanni anche per questa volta
    daniela

    RispondiElimina
  5. giovanni posta qualcosa di nuovo!!!!

    RispondiElimina
  6. Ciao moonwalk !! <3

    RispondiElimina
  7. Hei! Agnese hai perfettamente ragione sono d'accordo con te...concordo anche con Bea naturalmente:*
    un bacione a tutte vi voglio bene<3
    Otta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io ti voglio bene e voglio bene a tutte voi....condividiamo l'amore per MIchael e questo è importante
      Bea

      Elimina
  8. Mio Dio,da quanto tempo che non ti scrivo......
    ho riletto i pensieri che ho scritto per te e provo una nostalgia immensa delle sensazioni che mi permettevano di scriverli.
    Mi sentivo così bene e male allo stesso tempo,vogliosa di conoscere,sperimentare,esprimermi ,soffrire e gioire,tutte cose che derivavano da te e dalla tua presenza nella mia vita.
    Eri veramente il centro di tutto e vorrei riuscire a riprovare tutto questo,perchè era stupendo!
    E' come il vero grande amore,che ti travolge,ti avvolge,ti lascia stupefatta e ti prende ogni energia,sembra che il resto non esista.
    Adesso a distanza di tempo l'amore c'è sempre,il pensiero di te pure,ma mi sono fatta inghiottire dalla quotidianità che prima di te già mi avvolgeva e mi travolgeva.
    Ora come allora,la famiglia,il lavoro,gli impegni non mi permettono di godere di te come una volta e questo mi manca da morire....
    tutto diventa mordi e fuggi,mentre vorrei riavere i miei momenti con te,solo tu ed io,a sognare,a sorridere,ad ascoltare il mio cuore che batte e a leccare le mie lacrime,piante per te.
    Anche questo è tanto che non lo faccio...piangere per te....
    e anche questo mi manca,perchè mi sembrava di esserti così vicina,come se tu potessi asciugare queste lacrime ed io asciugare le tue....era un sentimento di comunione,di vicinanza che non provo da tempo.
    Sò perfettamente che tutto questo è normale, sò di amarti ancora,di pensarti ogni giorno,di parlarti ogni notte,ma mi manca tutto ciò che era prima.....
    prima di chè?
    prima che il tempo passasse,prima che le cose facessero il loro corso,come è normale che sia,ma quando una cosa è stupenda,unica e sconvolgente,si vorrebbe che rimanesse sempre tale e che superasse ogni barriera,soprattutto quella del tempo,che cura ogni ferita,che allevia ogni dolore e che smorza i folli amori....
    Ti amo comunque immensamente,sei quotidianamente nei miei pensieri e nel mio cuore,ma mi manchi,mi manchi ,mi manchi
    Ti amo
    LORE

    RispondiElimina
  9. L'amore non è mai uguale a se stesso: cambia, si trasforma, evolve, a volte si allontana poi ritorna più vivido e splendente di prima ..fa parte della mutevolezza della persona umana e dell'azione del tempo. Però è comunque là nei nostri cuori ormai per sempre, perchè l'amore, quello vero, è eterno. Michael lo diceva più volte nelle sue canzoni. "Love is forever" Oggi sono pochissimi i cantanti che si esprimono in questi termini perchè anche l'amore fa parte del famoso "usa e getta" che ha contaminato ormai anche i sentimenti...
    Eppure quell'amore "eterno" è dentro di noi, vive, respira con noi...perchè è così che vogliamo amare ed essere amati, come ci hanno amato, se siamo stati fortunati, i nostri genitori. E questo primo amore (del padre e della madre) fin dalla notte dei tempi, si imprime nella nostra anima e quello cerchiamo per tutta la vita. Oggi invece pronunciare la parola "per sempre" per la prima volta nella storia dell'umanità, sembra una follia. Ma non è così. Secondo me è folle il contrario.
    Perciò cara Lore non ti preoccupare le emozioni vanno e vengono ma il sentimento è "For all time". La trasformazione non è contrapposta all'eternità. Rimpiangere il passato è comprensibile ma non aiuta, anche perché il presente è pieno di doni e di novità. L'amore matura, ogni tipo di amore si evolve, ogni realtà non è mai uguale a se stessa, ma Michael, come tutti quelli che amiamo, è e rimarrà per sempre nei nostri cuori e continuerà a meravigliarci, oggi come un tempo, tutte le volte che ascolteremo la sua voce.
    I love you

    RispondiElimina
  10. Ciao Lore,io per ora mi godo al massimo Michael ma sempre la folle paura di farlo diventare troppo una quotidianità.Non voglio che l'amore per lui sia scontato,perchè sennò non potrei più godermi tutti quei momenri dove ci siamo solo io e lui,lui ed io.Ora mi impegno per non farlo diventare un amore scontato e mi impegnerò SEMPRE.ci saranno dei momenti no,ma sono sicura di uscirne ancora più incantata dalla sua meraviglia.Molti adulti dicono che è una fase che sto passando,ma io so che non é una fase,ma è ciò che mi accompagnerà per tutta la vita.É ciò che sono,e nessuno mi farà mai cambiare idea.Agnese dice che oramai 'ler sempre' sta perdendo il suo significato,ma io sono convinta che se si stiene veramente a qualcuno o a qualcosa il per sempre si riappropria del suo significato.Io continuo a scrivergli quando mi manca,a dargli la buonanotte,il buongiorno,ad assillarlo con i miei 'ti amo',con i 'mi manchi',e lo farò per sempre.Perchè mi fa sembrare che lui sia continuamente di fianco a me,pronto a sostenermi quando sará il caso.A piangere con me,ma anche nelle gioie.Sempre e per sempre.

    Mi mancava non liberarmi qui,mi mancava tantissimo<3
    un bacione,
    Otta

    RispondiElimina
  11. "Per sempre, cosa sara' mai portarti dentro..per sempre"...forse sono questi alcuni versi di una delle ultime canzoni di Ligabue.

    Cara Lore, capita anche a me,( forse piu' che a te), di sentire che quella passione iniziale, si stia trasformando in oblio..tutto è piu' rallentato,per quello che mi riguarda rispetto a Michael e forse è giusto cosi Alle volte xro' mi succede questo:, quando la domenica mattina sono a casa e per fare le faccende in sotto fondo c 'è sempre Mtv che mi accompagna. Allora ti sembrera' strano, ogni volta che vedo Michael , nel video Love never Felt so good, con J.Timberlake..beh,quell'immagini di Lui..non me lo sarei mai aspettata,xchè sono sempre stata scettica sugli omaggi post morte..x me sono un colpo all'anima...qualcosa che mi scuote dal torpore e mi riporta a lui.
    Vederlo cosi Splendido, in forma...giovane...con una carica eccezionale--e gli altri che cercano andargli dietro..con una coreografia aggiornata ai tempi moderni..mi vengono i brividi
    Poi tristemente penso,che un omaggio del genere,lui l'avrebbe gradito quando era in vita e Trovo assurdo che tutto questo riconoscimento gli
    venga fatto solo adesso... solo con lo scopo di far arricchire qualcuno...
    Che dire:

    forse anche questo fa' parte della meraviglia di cui parlava Agnese.

    Chicca












    Forse è proprio questa la meraviglia di cui ci parlava Agnese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te Chicca più che altro perchè a me scoccia tantissimo vedere che solo ora se ne freghino di Lui...è vero,io l'ho conosciuto il 25 Giugno del 2009,come molti miei coetanei,e a volte mi odio per questo,ma altre mi sembra impossibile averlo conosciuto prima...avevo 7 anni nel 2009 compiuti da 4 mesi,e non sapevo neanche della sua esistenza,ma non me ne faccio una colpa,perchè sarei dovuta nascere tempo prima per godermelo nel modo giusto...non è stato possibile sfortunatamente ma orami è andata così e sto cercando di rimediare ora....
      Ma anche non avendolo conosciuto prima del 2009,so che verso l'inizio del 2002 lui non veniva molto considerato,e solo dopo la notizia shock del 2009 allora tutti hanno iniziato a seguirlo,a parlare di Lui,a dire "Michael sei la mia vita!!" si certo e dov'erano tutti questi un paio di anni prima?
      Vabbe comunque mi da anche fastidio vedere le sue canzoni modernizzate,assieme alle coreografie,e non mi sembra Lui...non mi sembra il Michael che era,ma forse è giusto così,e sono io che sono troppo affezionata al Mike classico...vengo presa in giro da tutti perchè "il mio idolo è un morto,che si è sbiancato,che molestava i bambini,con la voce da donna,e che fa sempre gli stessi passi",prima mi infuriavo e picchiavo,ora me ne frego beatamente perchè sono loro gli sfigati anche se non se ne rendono conto...

      un bacione,
      Otta<3

      Elimina
    2. ciao Otta.. secondo me le cose che avete detto sono giuste sì, ma solo in parte. prendendo l'esempio riportato da chicca della caznone Love never felt so good non è appropriato dire che J.T. abbia modernizzato la canzone solo per arricchirsi, si vede infatti molto bene dal suo stile che ammira Michael imitandone alcune mosse (ovviamente non riuscendoci come lui)... adesso faccio solo un'ipotesi perchè non posso sapere i fatti reali ma magari Timberlake ha modernizzato Love never felt so good solo per sentirsi più vicino a Michael infatti si vede che non è un presuntuoso e nojn cerca di sovrastare Michael... e poi se ora sentiamo più spesso MIchael alla radio con quella canzone e anche merito di J,T. in quanto ha ftto diventare un new hit ciò che non lo sarebbe potuto essere...
      le vostre idee Otta e Chicca sono giuste ma l'esempio riportato no!!!
      non voglio essere monotona ma ripeto che anche in questo caso non volevo essere aggressiva :*
      stavo pensando a quanto potrebbe essere bello vederci, parlarci faccia a faccia, vedere l'aspetto di ognuno di noi... perchè io, come Otta, fino ad ora ho solo incontrato persone che senza sapere accusano....accusano il nostro MIchael di essersi schiarito la pelle (cosa che, come dice lui nella parte 2 della sua intervista con Oprah, è impossibile)di aver molestato dei bambini.... ma io dico se uno non sa i fatti perchè deve accusare?!?! perchè deve ferire le persone così?!?! perchè Michael non è potuto morire con un sorriso sulle labbra, con della felicità nel cuore.... ormai la sua unica felicità aveva un nome ben preciso...anzi 4: Paris, Prince, Blanket e noi fan....anche a me a volte capita di non sentire forte come una volta il mio amore per lui ma mi basta vedere una sua intervista e...semplicemente...mi sciolgo... se solo ci incontrassimo tutte saremmo più forti e potremmo far capire al mondo il messaggio di Michael così che lui, su in paradiso, possa essere fiero di noi!!
      un bacio a tutte voi
      Bea

      Elimina
  12. certo Chicca,
    lui ci meraviglia sempre, la sua vita, la sua musica, le sue parole, la sua solitudine, il suo dolore la sua fine...tutto in lui è sempre stato fuori dell'ordinario.
    Questi "omaggi" post portem per me sono un colpo al cuore, sebbene ci sia l'innegabile magia delle sue canzoni anche modernizzate e contaminate, non riesco a vederli, generalmente cambio canale perchè mi fanno troppo male.
    Anche dopo la morte, anche in questo, è stato diverso dagli altri....

    RispondiElimina
  13. certo Agnese, sarebbe da fare cosi..istintivamente le prime volte che lo sentivo
    in radio dicevo: questo non'è Michael..e cambiavo stazione.
    Mentre in tv, la potenza dell'immagine..mi ha fatto sobbalzare..come posso spiegarti...la senzazione è simile a quando rivedi qualcuno che è stato un tuo grande amore...per anni quasi dimenticato..poi basta un attimo ,uno sguardo e certi senzazione che sembrano sopite tornano a farti battere il cuore...
    Stessa cosa x Michael...la sua immagine di Bad,periodo a me piu' caro...quella coreografia che riporta agli anni 80..un colpo all'anima!!!..di un Michael non piu' reale..ma ricreato purtroppo!!!

    Otta..non c'è eta'secondo me x appasionarsi ad un artista...
    : Non ascoltare la gente,xchè la vita è tua!!!

    Chicca

    RispondiElimina
  14. Chicca ti capisco benissimo, di sicuro la televisione amplifica un po' tutto. A me accade lo stesso quando mi capita di rivedere per caso, inaspettatamente qualche suo vecchio video. Quello di Timberlake mi fa uno strano effetto, mi sembra come se qualcuno avesse preso il suo posto. Comunque è bellissimo anche lì e ovunque e in ogni età.
    Otta io ti auguro che la tua non sia solo un'attrazione passeggera, dovuta all'età o a un momento psicologico particolare. Michael ha fatto parte e fa ancora parte del percorso di crescita di molti ragazzi, ma ci sono anche quelli che per omologarsi al gruppo, ad un certo punto lo hanno, non so come dire, "rigettato" per seguire altre mode.
    I love you

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Agnese,assolutamente no!!!!sicuramentissimamente non cambieró MAI per le mode,e poi non e una fase passeggera,me lo sento da quando l'ho conosciuto,ormai fa parte di me,e niente mi farà mai cambisre idea<3
      un bacione,
      Otta

      Elimina
  15. Certo Michael non è una moda, non lo è stato neanche negli anni '80, quando tutti impazzivano per lui, non lo è oggi.
    Michael is forever e chi l'ha "abbandonato", probabilmente non l'ha neanche capito fino in fondo perché se lo lasci entrare nel tuo cuore, non esce più
    un abbraccio

    RispondiElimina
  16. ciao,sono stata via qualche giorno e non mi sono collegata al blog.
    Come sai ogni tanto,cara Agnese,io cado nella nostalgia,che solitamente era accompagnata dalla paura di vedermi sfuggire Michael,la paura che tutto finisse e invece come hai sempre detto tu si stava inevitabilmente trasformando.
    Adesso,dopo 5 anni,la mia era soltanto una riflessione,non era paura di perdere,ma constatare che Michael c'è e ci sarà sempre.
    La nostalgia per i momenti passati però non me la toglie nessuno,non rimpiango niente,perchè questi anni con Michael li ho vissuti pienamente e senza limiti o privazioni,
    per fortuna anche in famiglia il tutto è stato accettato e tollerato,e gia in questo mi ritengo fortunata,perchè sono sicura che non tutti avrebbero compreso lo stato oserei dire ossessivo durato un bel pò di tempo.
    Ormai Michael anche in casa è una presenza fissa,con le foto di lui in giro,i libri,il suo profumo,le maglie e tutto il resto ,ed è come se ci fosse sempre stato,ormai è parte integrante di ciò che sono.
    Come dice anche Chicca,credo che questa mia condizione sia comune a molte di noi,ed è inevitabile,è un percorso naturale ma pensare al mondo che mi ha aperto Michael in questi anni,alle tante riflessioni che ho fatto grazie a lui,all'entusiasmo che in questi anni mi ha messo nel fare alcune cose,questo mi manca,perchè è come se adesso un pò tutto si sia appiattito...
    non sò come spiegare...
    ho passato un periodo in cui mi sentivo come illuminata,leggevo alcuni libri(spinta sempre da Michael) e dicevo:wow!!!! mi si apriva un mondo,
    rileggo le stesse cose adesso e mi sembra di non comprenderle...
    era un periodo di meraviglia totale,e parlo a livello di sentimenti anche personali,di rivelazioni,di scoperte anche di me stessa che mi hanno reso così viva e felice,,era un momento magico e tutto era dovuto a Michael.
    E' anche questo che mi piacerebbe rivivere,,è in questo che mi sento appiattita,ma non dipende da Michael,dipende da me,lui a suo tempo mi aveva dato una scossa forte che ha dato i suoi frutti e che adesso ha un pò esaurito la sua spinta,
    spero di ritrovare lo stesso entusiasmo,la stessa euforia e voglia di conoscere,di sapere,ma questo dipende solo da me e non dagli altri.
    Ringrazio Michael per essere stato capace di scuotermi dal mio torpore quotidiano e lo ringrazio anche per esserci sempre e comunque,e devo a lui molte cose e non posso fare a meno di pensare a questi anni con gioia ma anche con nostalgia.

    Sono stata con la famiglia a Mirabilandia e dopo lo spettacolo di Scuola di Polizia,mentre c'erano i saluti in sottofondo suonava Can you feel it e poi Don t stop till you get enough
    inoltre la sera con lo spettacolo delle fontane e nello sfondo La ruota panoramica non ho potuto fare ameno di pensare a Neverland e quanto deve essere stata bella.....magari stare con Michael a guardare quei giochi d'acqua,ascoltare la musica e stare fra le sue braccia ........
    un abbraccio a te Michael,ovunque tu sia
    I love you
    LORE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. carissima,
      ci sono persone che morendo lasciano come una scia luminosa. E' come se la loro energia esplodesse tutta insieme per illuminare la Terra nel momento della loro dipartita. Noi siamo vissute per un certo periodo in quella scia ed è stato bellissimo, emozionante e inaspettato, un turbinio di sensazioni e riflessioni. Spesso ci penso anch'io. Poi, specialmente per me, ogni giorno era una nuova scoperta Dietro quella scia mi si è aperto un mondo.
      Adesso non ci resta che seguirne la Direzione.
      un abbraccio forte a te e a tutte voi

      Elimina
  17. Sapete,mi affascinate tanto,davvero...vi voglio bene<3
    passo qui tutti i giorni,e se come oggi non ho niente a cui rispondere o su cui esprimere il mio punto di vista per mancanza di ispirazione,mi limito a dirvi che mi affascinate tantissimo Agnese,Lore e Chicca...è stupendo "sentirvi" discutere su una cosa che credo tutte e tre avete vissuto...grazie <3
    un bacione,
    Carlotta(ahhahah mi fa uno strano effetto non scrivere Otta,ma volevo provarci!)

    p.s.Muoio dalla voglia di conoscervi seriamenteee!!!!e so che un giorno ci riuscirò;)buona serata<3

    RispondiElimina
  18. Grazie Otta, noi qui abbiamo discusso per tanto tempo...anche in modo moldo piu' accellerato..ora tutto è piu' soft..sembra di stare in salotto.
    Forse ti affasciniamo perché siamo grandi..e i grandi suscitano sempre una certa simpatia nei giovani...ma i piu' affascinanti siete voi ragazzi che avete ancora tante cose da scroprire...ciao cara ..buona giornata

    Chicca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego Chicca<3 forse hai ragione...io rimango affascinata sia da Michael,che da chi ne sa più di me,i più grandi,i piú 'saggi' perchè tutti e due mi insegnano tutto,e un'unione di queste due cose è davvero strepitosa!!!...

      Buona giornata a tutte,un bacione
      Otta<3

      Ps.Qui a Milano sembra che l'estate non esista più:invece del solito confortevole sole(a volte troppo caldo,ma fa niente),qui 5 giorni su 7 piove piove piove piove e quasi ogni sera c'è un temporale:/...poi fa freddo ufffff...che brutta l'estate così,ma menomale che Michael mi rilassa sempre,caldo o freddo che ci sia<3

      Elimina
    2. Otta sei di Milano?!?!?
      io sono di lì vicino... dobbiamo conoscerci
      Bea

      Elimina
  19. ciao Otta,
    sapessi che chiacchierate ci siamo fatte a suo tempo quì sul blog.
    all'inizio era quasi tutto immediato e in una giornata Giovanni pubblicava uno sproposito di commenti,tanto eravamo coinvolte e vogliose di raccontarci e parlare di Michael.
    se vai ai post di tre o quattro anni fa troverai centinaia di commenti scritti nel giro di pochi giorni.
    Erano quelli i momenti di cui sento la nostalgia e il blog io lo definivo "casa" era un appuntamento quotidiano dove raccontare il contatto con Michael in ogni momento della giornata,dove condividere le lacrime e i pensieri d'amore.
    Lo è tutt'ora,per me è il luogo più caro che mi ha permesso di entrare in contatto con Michael,con me stessa e con persone splendide,molte delle quali incontrate personalmente.....mi manca solo Chicca delle veterane che ancora scrivono,anche se ci siamo scambiate foto e non siamo nemmeno così lontane!
    Se hai tempo e volgla fatti un giro negli anni trascorsi nel blog e troverai qualcosa di interessante e di intenso sicuramente.
    un abbraccio a tutte le stelline di Michael
    con affetto abbraccio anche Giovanni
    e con infinito amore un abbraccio a te Michael,sei sempre nei miei pensieri
    LORE

    RispondiElimina
  20. qualcosa di nuovo su giovannino

    RispondiElimina
  21. Mi dispiace che non sia piu cosi...pensa che a me manca tantissimo l'estate dell'anno scorso dove per un periodo scrivevamo io te Fall Again e Ch99 sempre tutti i santi giorni!!!!...poi pian piano abbiamo rallentsto...beh spero solo di tornare a scrivere cosi tanto a tutte voi,o slmeno,per quanto ero abituata io <3un bacione,
    Otta

    RispondiElimina
  22. cara Otta,
    carissime ragazze del blog...eccomi qui! E' vero ormai scrivo saltuariamente sul blog anche se più volte al giorno passo da qui e vi leggo sempre con grande piacere!
    A parte il tempo che, pur essendo in ferie, non basta mai, spesso evito volutamente di scrivere perchè correrei il rischio di essere banale...ma questo non significa che Michael sia meno presente nella mia vita...lui c'è sempre stato e sempre ci sarà! Come ho più volte detto ero quasi una bambina quando iniziai ad amarlo, anche se dall'America le notizie che arrivavano su di lui erano striminzite e , già da allora, piuttosto manipolate.
    Ricordo che durante il liceo nessuna festa poteva dirsi tale se non veniva ballata I just can't stop loving you...o bad (e lì tutti con la mano sull'inguine...)
    Cara Otta ti ho pensata tanto quando sono stata a Londra soprattutto quando sono stata nello spazio riservato allo shopping e ho visto "Dancing in the dream"...
    A distanza di 14 anni sono , infatti, tornata al museo delle cere e ho abbracciato Michael con una discrezione tale da sentirmi quasi stupida...volevo toccare la sua statua con il massimo rispetto e avrei voluto portarmela a casa!!!!
    Mi ha fatto moltissimo piacere trovare il calco della sua mano (che adoro) e il suo autografo, ma ancor di più mi ha fatto piacere vedere che un'infinità di persone faceva la fila per poterlo abbracciare e scattare una foto con il "RE DEL POP". Sai che sensazione strana ...guardavo tutte quelle persone e pensavo :"Hey andateci piano...lui è mio"!!!! Ho provato una gelosia fortissima...pensa che stupida. Certo che la vita dei fans è piuttosto triste, se ci fermiamo un attimo a pensare, è davvero strana: costruisci il tuo mondo intorno al tuo idolo e lui...non sa nemmeno della tua esistenza!!!
    Non importa...per me M è una risorsa inesauribile di emozioni, amore e gioia.
    Mi ha molto rattristato, invece, vedere che la statua voluta dal padre di Dody Alfayett (scusate non ho idea di come si scriva) non si trova più da Harrods, avevo letto la notizia ma è stato bruttissimo non trovarla più, pare che nessuno la voglia...Datela a me, starebbe benissimo nella mia camera da letto!!!

    RispondiElimina
  23. In queste settimane non faccio altro che ascoltare Chicago, trovo questa canzone dolcissima, nostalgica e sensuale...l'alternanza dei toni della voce di Michael è pazzesca, mi piace da morire...pagherei per vedergliela cantare...
    ogni volta che la sento immagino il mio M seduto con le mani incrociate che scuote la testa come chi non riesce a capacitarsi di come ciò possa essere accaduto, cantando "She was loving me..."(immagino Michael vestito come nel video di "Who is it" ma seduto e malinconico come nel video di "She 's out of my life..."
    Adoro questa canzone e non capisco perche Michael l'abbia scartata, mi piace un sacco la versione moderna ma trovo che il sound dell'originale sia più coerente con il testo, dal momento che si tratta di una storia di inganni e tradimenti...
    La voce di Michael è dolcissima, mi fa impazzire quell'uomo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me Chicago piace tantissimo,ma solo la demo,l'altra l'anno riempita di suoni di troppo e anche le due voci di Michael si accavallano troppo per altezza di volume,rendendola un po caotica.
      inoltre trovo la demo ipnotica,romantica,mi piace tantissimo oltre la voce di Michael anche la chitarra che si sente,non sò descrivere quel suono,comunque è sicuramente la mia preferita,quella che mi ha colpito subito e che continuo ad ascoltare più volentieri.

      Avete letto che la Colony Capital ha messo in vendita Neverland?
      Che tristezza....speriamo che nessuno si prenda la briga di distruggerla comprandola e cambiandola.....per me sarebbe un sacrilegio,come si puà distruggere o cambiare ciò che è Neverland?
      LORE

      Elimina
    2. Letto ieri :(...80 milioni di dollari speriamo che vengano spesi con rispetto per Michael...
      grazie Fall Again di avermi pensato :')...bella Londraio ho fatto la foto con la mia mano appoggiata sul calco della sua...è stato bellissimo...
      un bacione,
      Otta<3

      Elimina
    3. Fall again sono d'accordo con te
      mary70'

      Elimina
    4. grazie fall again e LORE per avermi fatto conoscere la fantastica Chicago... canzone bellissima!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      Bea
      P.S. i miei commenti li scriverò sulla pagina della canzone v.v.b.

      Elimina
  24. Quella relativa alla vendita di Neverland è una notizia tristissima...capisco che era in uno stato di abbandono oramai da tempo,ma mi fa stare molto male l'idea che un posto così importante per Michael venga venduto, mi piacerebbe se diventasse un parco dei divertimenti aperto al pubblico lasciando la casa di Michael come un museo dedicatogli, dove tutti noi potremmo andare e sentirci parte del suo mondo fantastico...
    Pare che questo sia impossibile perchè la località è troppo isolata, fuori dal circuito turistico della zona, spero solo che chi compri neverland sia un fan di Michael e sappia rispettare quel luogo dove, sono certa, è rimasta l'anima di M, nonostante dopo le accuse abbia rappresentato per MJ l'ennesimo dolore...
    questa notizia mi rattrista infinitamente, speravo che i figli di M potessero fare tornare la tenuta al suo vecchio splendore. e ritrovare il loro luogo dove hanno trascorso momenti felici con il loro papà...M e Neverland erano una cosa sola...sono parecchio giù!

    RispondiElimina
  25. Caro Michael, ti scrivo per dirti che ti voglio bene. Lo sai già ma te lo voglio dire comunque, dirtelo è una gioia per me. Ci sono periodi in cui non ti penso, non ascolto le tue canzoni né guardo le tue performance. Poi accade che ho voglia di sentirti, di vederti e così vengo a cercarti. In genere vengo qui o su YouTube. Certo che è strano dire che ti cerco qui.... ti ascolto, ti guardo e in un attimo quel contatto profondo è ristabilito e so che non ci siamo mai allontanati, sei sempre stato lì ed io ero solo presa da altre cose. Mi rendo conto che anche in quei momenti nei quali non ti pensavo consciamente, sapevo comunque che eri li. Difficile da spiegare, lo sapevo anche se non ne ero consapevole, sembra una contraddizione, ma è proprio così.

    L’incontro con te è stato magico, è avvenuto in sogno, pochi giorni dopo che hai lasciato questo mondo e sei andato dall’altra parte. Nonostante la grande confusione per me in quel periodo, in cui non sapevo se avrei retto a quello scombussolamento emotivo che sembrava non finire, è ormai molto chiaro per me che quello che è successo è stato un risveglio del cuore. E’ stato l’inizio, e chissà come mai, Michael sei stato tu ad aprire le porte del mio cuore. Ogni tanto ancora me lo chiedo, ma so che il perché è secondario, serve solo a dare soddisfazione alla mente, quello che conta è che il cuore sia aperto, perché è da lui, dal nostro cuore, che bisogna lasciarsi guidare.

    Sembra una lotta, quella tra mente e cuore, ma non deve essere tale. Basta lasciare un po’ la presa dalle nostre ragioni, anche e soprattutto quelle che ci sembrano talmente ovvie che non siamo disposti a rimettere in discussione, perché siamo convinti al 100%. L’essere umano ha bisogno di certezze, altrimenti si sente fragile e vulnerabile. Ma è bene lasciare aperto lo spiraglio, chiedendosi “e se non fosse cosi’ come penso?”, “e se ci fosse dell’altro?”. Quello spiraglio, un dubbio, una falla nelle nostre certezze, è la via per aprire il cuore.

    Ecco cosa sei stato per me Michael, lo strumento divino per risvegliare il mio cuore. Certo che bisogna tenerlo aperto e purtroppo non è così facile. Per questo ogni tanto ho bisogno di te, di perdermi di nuovo nei tuoi occhi, smarrisco nuovamente la via e ti cerco. E vedo che tu ci sei sempre e c’eri anche quando non ti pensavo. E’ possibile abbracciarti Michael? E’ possibile incontrarti? La ragione mi dice subito no, che non è possibile, ma il cuore mi dice di si, è possibile, ogni volta che voglio. I love you Michael, grazie.

    RispondiElimina
  26. Giovanni qualcosa di nuovo l'ho sentita 20 000 vol!te sta cosa:( ma nn mi stufo mai!!!!

    RispondiElimina
  27. Giovannino oltre a fare l'insolente ti volevo ringraziare per aver parlato bene e quindi per aver personalmente consigliato il libro di Jermaine Jackson: Michael la vita del re del pop vista attraverso gli occhi di suo fratello Jermaine Jackson. E' un libro che approfondisce e parla ex novo della vita del singolo Michael ma anche quella con i fratelli, parla inoltre della sua vita il matrimonio con hazel e la sucessiva infatuazione e collaborazione con whitney houston epica cantante. Insomma un libro che cercavo da tempo per far luce su Michael. Lo consiglio anch'io vivamente a tutti. Credetemi perche' io ho visto e letto di tutto su Michael ma mai nulla di cosi' completo e vero. (scusa la pergamena gio ti ho intasato il blog :) ;) )

    RispondiElimina
  28. non per contraddirti Moonwalk,ma secondo il mio modesto parere, ho trovato il libro verosibilmente reale per il periodo nel quale Jermaine e Michael vivevano sotto lo stesso tetto,mentre credo che ben poco sapesse Jermaine della vita di Michael quando si è allontanato da loro.
    Certo è un punto di vista particolare e anche a me il libro è piaciuto,soprattutto la parte in cui racconta di quando erano bambini,quelle scene che sembra di vedersele davanti agli occhi,mi sono immaginata loro con le patate lesse in tasca per scaldarsi le mani e altre scene di vita come questa..
    Però del Michael adulto credo che Jermaine sapesse ben poco .

    qualche giorno fa,sotto casa mia,una scuola di ballo ha fatto una serata con varie esibizioni e con mia grande sorpresa e gioia hanno fatto anche un tributo a Michael,con tanto di cartellone con il suo nome e la sua sagoma.
    Hanno ballato su vari pezzi e addirittura su Little Sousy...meravigliosa,non avrei mai pensato di sentire questa canzone e vederla ballare.
    Sono stati molto bravi e anche dei bambini dopo hanno ballato sulle note di MJ .
    Chi se lo sarebbe mai immaginato un tributo a MJ proprio sotto casa mia?
    E' stato un vero piacere e una grande gioia.
    un abbraccio a tutte voi
    LORE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara lore, come primo punto vorrei dirti che sn felice del tributo sotto casa tua :), come seconda roba vorrei esprimere il mio parere sul tuo commento (lo so sn solo idee) quando ho parlato di completezza parlavo della luce che jermaine ha fatto,per me, sulle vicende dopo la sua morte.Per me e' stato molto utile e chiaro. Poi della vita di Michael nessuno ne sa veramente qualcosa se nn lui o la madre e un po' liz taylor. Solo lei e' stata 1 amica vera per lui, storie csi' simili legate da un'amicizia cosi' particolare. Secondo me solo lei puo' scrivere un libro per la sua vita adulta. Pero' nn e' csi' difficile immaginare se mettiamo i pezzi insieme: 1) lui dice quasi sempre: "molte persone mi fraintendono perche' nn mi conoscono" quindi uomo molto infelice e incompreso; 2) lui dice: "amo molto i bambini nn farei mai loro del male" da questo possiamo capire che e' stufo delle voci su di lui qiundi stressato...insomma possiamo capire un mondo di cose se noi lo ascoltiamo cn il cuore. Ora vado e grazie lore per avermi risposto.

      Elimina
  29. magari me lo vado a riguardare,non ricordo bene cosa dicesse di così illuminante sulle vicende successive alla morte.
    Quello che intendevo dire io era che con il fratello non si sono frequentati e nemmeno visti per anni,quindi molte cose che racconta sono più che fatti,cose per sentito dire o comunque è il suo parere.
    Un altra cosa,e magari quì sarò impopolare,
    io credo nell'amicizia con Liz,ma quando ho letto se non sbaglio,nel libro di Cascio,che lei non voleva presenziare ai concerti di MJ al Madison Square Garden e che ha partecipato solo doo che Michael le ha regalato un gioiello,sinceramente anche la Taylor mi è scaduta....sapevi anche che la madre è stata pagata per partecipare a quell'evento e ad altri????
    queste cose mi hanno sempre lasciata esterreffatta!!!!
    un abbraccio
    LORE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io nn darei troppo retta a cascio perche' una canzone che michael stesso scrive dice: "just because you read it in a magazine or see it in a TV screan don't make factual" ovvero "solo perche' lo leggete in una rivista o lo vedete in tv nn vuol dire che sia vero (in questo caso aggiungerei anche o lo leggete in un libro)" io quello che ho detto l'ho sentito dalle interviste di michael so che lui e la taylor erano molto amici perche' nell'intervista di oprah winfrey con michael lei gli chiede: gira voce che tu abbia chiesto a liz taylor di sposarti e' vero? E lui sorride imbarazzato e risponde avrei voluto farlo. A te le conclusioni :)

      Elimina
  30. Nn esistono amori impossibili ma solo amanti codardi che ne pensate fatemi sapere!!

    RispondiElimina

Sono ammesse critiche sia al sito che al personaggio, a patto che non siano offensive. In caso contrario, qualsiasi commento ritenuto non idoneo sara' eliminato senza essere pubblicato.

N.B: i commenti vengono pubblicati SOLO dopo essere stati prima approvati dall'amministratore.