Intervista a Roberto Cavalli (28/06/09)


Roberto Cavalli, lei, oltre che stilista, era amico di Michael Jackson.
Certo, gli ho parlato per l' ultima volta dieci giorni fa. Mio figlio cercava il biglietto per i suoi prossimi concerti di Londra. Così ho chiamato Grace, L'assistente di Michael, che poi me lo ha passato.

E cosa vi siete detti ?
Pochissime parole: mi disse che avrebbe trascorso due mesi a Londra ma che in quel momento era negli Stati Uniti. Tra l'altro lui parlava con tono bassissimo, quasi sussurrato.

Ma che tipo era ? 
Una persona dolcissima, quasi ascetica. Molto fragile senz' altro. Viveva in un mondo delicato e quasi rarefatto.

Che cosa diventerà ?
Un mito. Al livello di Elvis.

Come i Beatles?
No, i Beatles sono di un altro piano perchè hanno cambiato la storia. Jackson è come Madonna o, appunto, Elvis: uno dei pochi che sopravviveranno per sempre.

E' stato processato per pedofilia.
Ma io non ci ho mai creduto. A me Michael è sempre sembrato più che altro un asessuato, una persona scollegata dalle pulsioni sessuali. Mi parlava dei suoi figli, lo faceva con una sensibilità straordinaria. Qualche volta siamo anche andati a cena insieme.

L'ultima volta?
L' anno scorso a Las Vegas, dove trascorreva gran parte del suo tempo. Eravamo soli, lui e io. Abbiamo parlato di tutto, quella sera.

Era ossessionato dalla chirurgia estetica.
Aveva la pelle bianca come un foglio di carta. E poi quella specie di parrucca nera, il nasino microscopico: in effetti ormai faceva un pò effetto guardarlo in faccia.

Quando vi eravate conosciuti ?
Anni fa. Una delle prime volte, guardò gli stivali da cowboy che avevo ai piedi e se ne innamorò subito. Mi diceva : " wonderful, fantastic". Allora io gliene mandai dieci paia, tutte di camoscio nero.

Lei lo vestì anche per il World Music Awards del 2006, praticamente l' ultima esibizione dal vivo di Michael Jackson.
Si ci vedemmo anche qualche giorno prima per concordare i vestiti. Preparammo per lui tre look speciali. Ci teneva a quella serata all'Earl's Court di Londra. E alla fine scelse una giacca preziosissima, era bella e pazzesca.

E poi?
Lui arrivò in ritardo. Salì sul palco ma non cantò neanche. Ballò e basta. A un certo punto andò nella passerella in mezzo alla sala, si tolse la giacca e la tirò al pubblico. Ma come? Era così bella: il pubblico se la sbranò. Il giorno dopo gli dissi : Michael, va bene tutto ma in futuro non chiedermi più di prepararti giacche. E lui rise.


fonte: Il Giornale

16 commenti:

  1. MICHAEL FOREVER 7424 aprile 2010 05:14

    Non l'ho apprezzata..
    Freddo e distaccato..
    L'unica nota positiva?
    Michael al world music awards 2006 era meraviglioso,splendido,in assoluto l'apparizione nella quale piu' mi ha incantata..Di un'eleganza stellare..
    Ma non era l'abito che indossava..
    Era l'uomo meraviglioso che ci stava dentro...

    FOREVER..MJ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole sante...sta gente che parla di Michael giusto per dare fiato alla bocca...ma se ne stessero zitti..farebbero una figura migliore!
      Faceva effetto guardarlo in faccia????? A me fa più impressione lui..e a dire il vero anche certe sue creazioni!

      Elimina
  2. Manuela1997 History tour24 aprile 2010 13:19

    Sinceramente sono d'accordo con te!e poi anche parlar male del naso di Michael non la ho retta proprio.

    RispondiElimina
  3. che dire....mi è sembrato piuttosto freddino nel ricordare il grande Michael.Per dare delle risposte cosi gelide vuol dire che lui di Michael non ha capito nulla...C'era da aspettarselo....

    RispondiElimina
  4. Come e più di Elvis forse, ma come Madonna sarà lui, ossia un gran....., via non mi fate dire castronerie.
    Probabilmente non capisce un'acca di musica il sig. Cavalli! Non ha letto cosa dicono di lui i critici musicali più importanti del mondo e che le sue musiche sono state incise dalla London Sinphonic Orchestra, dalla Philarmonica di Philadelphia e dall'Orchestra di Mosca.
    Chi si intende di musica sa che indipendentemente dall'arrangiamento è musica tecnicamente perfetta! Per non parlare della voce difficilmente eguagliabile e al 25mo posto (su 500)di "Rolling Stone".
    Altro che Madonna...che non è altro che una businesswoman e di cui mi ricordo solo di 2/3 pezzi. Il resto è confusione.
    Via, siamo seri. E parla proprio chi di chirurgia ne fa uso eccome. Si è rifatto la bocca, ha le labbra che pare la Parietti. L'ho visto al Giacosa di Firenze, ridicolo!! Il bue disse cornuto all'asino praticamente. Che nervi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah ah ah ah Lucilla...leggo solo ora dopo tanto tempo ma sono assolutamente d'accordo con te in tutto!Sei mitica!!!!
      Ma vedi un pò te che sfacciataggine...

      Elimina
  5. brava Michael forever 74 sono d'accordo con te al 100 x 100 o come si suol dire Quoto!!!!. I love you Michael. mary70'

    RispondiElimina
  6. come può dire certe cose?
    e poi è così superficiale!
    freddo! un perfettto estraneo sarebbe stato ingrado di esternare sentimenti più amorevoli nei suoi confronti!

    RispondiElimina
  7. Ma cm si permette d parlare cosi dell'aspetto d michael???poi proprio del nasino,una delle cose d cui m sn innamorata d+..e cavolo se faceva effetto guardarlo eccome..,avrei voluto esserci io al suo posto!sarei rimasta incantata davvero...lui è semplicemente la cosa + bella e meravigliosa k abbia mai visto in vita mia... E poi basta dire k era ossessionato dalla chirurgia estetica:semplicemente sbiancava la pelle x attenuare i segni della vitiligine e poi il naso xke la sensibilità dell'elefante k aveva suo padre k lo disprezzava da piccolo lo ha fatto sentire a disagio...ttt qui..poi certo crescendo si cambia...ttt qlli k parlano vorrei vedere se a 50 anni saranno o sn cosi belli cm lui... odio sentir dire stupidagini gratuite! e poi io adoro quel nasino,me lo farei uguale...e il suo me lo sarei mangiato d baci...

    RispondiElimina
  8. MICHAEL JACKSON RIMARRà X SEMPRE IL RE DEL POP MALGRADO QUELLO CHE DICONO GLI ALTRI !!!!! MI MANKA TANTISSIMO VORREI KE NN FOSSE MAI MORTO !!!CMQ CAVALLI NN MI è PIACIUO CM RAKKO MICHAEL SEMBRAVA DIRLO CON INNCONVINZIONE!!!

    RispondiElimina
  9. Qualcuno regali uno specchio a Cavalli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah ah ah ..oddio che risate....sono d'accordo...bello grosso pure se no le labbra e gli zigomi non ci stanno!!!!!

      Elimina
  10. Michael non era"Bianco come un foglio di carta",Michael era diventato trasparente,il suo celebre Sorriso era spento,gli occhi portavano ormai un lutto antico e mortale,la stanchezza e il dolore era tutto ciò che si poteva vedere con grande chiarezza,purtroppo. Devo dire,però,che con la giacca del Cavalli faceva, come dire, la sua eterna porca figura.W MICHAEL JACKSON.

    RispondiElimina
  11. Il Cavalli, da stilista, avrebbe potuto farci notare(per chi non se ne fosse accorto)come il Grandejackson fosse dotato d'un'eleganza naturale, innata, visibile fin da quando era un bimbetto e che prescindeva dai vestiti essendo essa stessa il suo abito più bello, che non ha mai smesso neanche il giorno che è andato in tribunale in pigiama e ciabatte. D'altronde, provate voi ragazzi a mettervi un paio di calzini bianchi e due mocassini come i suoi sotto ai pantaloni a saltafosso e poi guardatevi allo specchio: cosa vedete? Un pagliaccio.
    Ma era un pagliaccio quell'extraterrestre che ballava Billiejean? Può darsi, ma di sicuro era il pagliaccio più elegante del mondo.

    RispondiElimina
  12. Io oltre a essere arrabbiata con Cavalli per la cattiveria sul suo aspetto fisico (ingiustificata visto che è sempre stato bellissimo) sono indignata per quello che ha detto della sua musica. Mamma mia che ignorante che è Cavalli!!!! Lui ha detto che Michael non può essere paragonato ai Beatles perché loro hanno cambiato la storia... E MICHAEL NO?!? Forse qualcuno dovrebbe ricordare a quell'ignorantone che il SIGNOR Michael Jackson ha fatto ridere, piangere, RIFLETTERE, divertire, ballare, cantare e sognare miliardi di persone di generazioni differenti!! Ha cercato di risvegliare molte coscienze insegnandoci ad amare e non ad odiare. Ha cambiato il mondo della danza, della musica, il cinema, lo spettacolo e la moda (non si può dire lo stesso dei Beatles). È l’unico artista ad essere entrato nella Billboard Hot 100 in 5 decadi differenti ed è l’unico ad avere 5 album con vendite superiori alle 30 milioni di copie. Inoltre i J5 sono stati il primo gruppo nella storia ad aver debuttato con quattro singoli consecutivi alla n1 della Hot 100. Michael quando ha pubblicato Off the wall è diventato il primo nella storia della musica a piazzare nella Top 5 della Hot 100 quattro singoli. Con Off the Wall, è diventato il primo artista nero a entrare in una classifica per bianchi. Thriller è l'album più venduto della storia con oltre 66 milioni di copie vendute (113 se consideriamo tutto). Billie Jean è stato il primo shortfilm di un artista nero ad essere trasmesso su MTV. Ha unito il cinema a quelli che a quei tempi venivano chiamati “video” (dandogli un senso). Gli spettatori di MTV e il Guinness dei primati considerano Thriller il video migliore e il più famoso di tutti i tempi. Thriller è inoltre stato inserito nel registro della Biblioteca del Congresso di Washington (unico video musicale). Bad ha venduto oltre 45 milioni di copie ed è il secondo album Pop più venduto di tutti i tempi e 5 singoli dell’album hanno debuttato primi in classifica. Dangerous ha venduto più di 40 milioni di copie ed è l’album di new jack swing più venduto di tutti i tempi. La prima di Black or white ha avuto un ascolto di oltre 500 milioni di persone (video musicale con la più grande audience di sempre). History è il doppio album più venduto di tutti i tempi e il suo secondo singolo: You Are Not Alone è diventato il primo brano nella storia della musica a piazzarsi direttamente alla n1 della Hot 100. Blood on the dance floor history in the mix è l'album di remix più venduto di sempre. Invincible è nella storia come l’album più costoso di tutti i tempi (e secondo me come il più bello, sottovalutato e boicottato di tutti i tempi). Nel dicembre 2009 i lettori di Billboard hanno votato Invincible come il "miglior album del decennio". Michael è uno dei pochi artisti ad essere stato inserito per due volte Rock & Roll Hall of Fame, è stato inoltre inserito nella Soul, Vocal Group, Songwriters, e nella R&B Music Hall of Fame, inoltre è stato il primo artista ad essere inserito nella BET Hall of Fame.

    RispondiElimina
  13. È l'unico artista del mondo pop e rock ad essere inserito nel National Museum of Dance and Hall of Fame. Ha vinto 24 Grammy Award, 16 World Music Awards; 26 American Music Awards e 40 Billboard Awards. Detiene più Record e più premi di qualunque altro artista nella storia: è stato premiato come artista del Decennio, di una Generazione, del Secolo, del Millennio e di maggior successo tutti i tempi. Un sondaggio di VH1, lo ha decretato come l'artista solista e non, più grande di tutti i tempi e uno di NME lo ha decretato "miglior cantante di tutti i tempi". Jon Pareles ha dicharato che Michael è destinato a lasciare un’impronta superiore persino a quella dei Beatles e di Bob Dylan e che suo DNA musicale è presente in ogni stile. Il British Council of Cultural Relations ha definito la sua vita "uno degli 80 momenti culturali più importanti del XX secolo". Tutto questo senza contare tutti i suoi sforzi umanitari per cambiare il mondo, eliminare il razzismo e abbattere tutte le barriere possibili ed immaginabili attraverso la sua arte, la fondazione, le sue donazioni e il suo enorme cuore. Se questa non è la vita di un uomo che ha cambiato la storia (musicale e non) io sono Marylin Monroe. La gente dovrebbe smettere di sminuirlo per far credere che lui ha scritto solo musica commerciale (come Madonna) e che non ha fatto niente per nessuno e bla bla bla, perché non è così.. (non ho niente né contro Madonna né contro i Beatles ma nessuno è all’altezza di Michael; neanche Elvis che oltretutto non era cantautore) Inoltre credo che Cavalli abbia fatto questa intervista per dire al mondo “A Michael Jackson piacevano i miei stivali perché sono tanto tanto bravo e ne ha comprati tanti tanti ed eravamo amici amici lo ho vestito ai al WMA del 2006” si si credici pure parassita scroccone e pure vigliacco perché queste cose non le ha dette quando era vivo, ha aspettato che morisse… Michael aveva più classe di quanto questo poveraccio avrà mai. Cavalli è un uomo basso, invidioso e senza dignità. E comunque non è vero che al WMA del 2006 non ha cantato pezzo di ignorante. Ha cantato “We are the world” si vede che non gliene frega niente di queste cose, è solo un venditore di pentole…

    RispondiElimina

Sono ammesse critiche sia al sito che al personaggio, a patto che non siano offensive. In caso contrario, qualsiasi commento ritenuto non idoneo sara' eliminato senza essere pubblicato.

N.B: i commenti vengono pubblicati SOLO dopo essere stati prima approvati dall'amministratore.