Michael Jackson Dossier (Versione Aggiornata)

 

Autore: Ken Paisli
Editore: Chinaski

Descrizione: "La vita del Re del Pop dagli esordi fino allo sconcertante epilogo"

PREMESSA DELL'AUTORE:
"Giovedì 25 giugno 2009.Dublino. Rientro a casa da mio fratello che mi ospita per qualche giorno. Ho bevuto un paio di birre al bar con gli amici parlando di musica e giocando a freccette.Una serata tranquilla. Entro cercando di non svegliare mio fratello, sua moglie e tantomeno i bambini. Ma Sean non sta dormendo. E' davanti al computer e manco mi saluta. Solo mi fa cenno di avvicinarmi al monitor. Lo faccio. Su Google le fonti sono mille ma la notizia è sempre la stessa: è appena morto per arresto cardiaco Michael Jackson. Tre minuti dopo mi telefona mia moglie da Auckland e la spiazzo di brutto quando le dico che non è stata la prima a darmi la notizia."Ti chiamo dopo,  amore" borbotto chiudendo la comunicazione.Torno ad osservare il monitor: è appena morto per arresto cardiaco Michael Jackson. Ci resto di sale,ci resto di sale davvero.Solo tre anni fa avevo scritto un libro su di lui,rovistando nella sua vita come il più efficiente dei trash-men.Quando scrivo su qualcuno,la percezione che ho di questa persona cambia completamente. Entro talmente dentro il loop che quando finisco il libro considero il suo protagonista uno di famiglia. E' successo con Axl Rose,Ozzy Osbourne e anche con Michael. Perchè a me le persone più sono storte più mi fanno simpatia.E Michael storto lo era tanto.Vado a dormire con un vago senso di fastidio diffuso ma,saranno le birre,non fatico ad addormentarmi.L'indomani mattina mi sveglia il fastidioso trillo del cellulare.Saranno le undici ,che per me è presto.Tanto presto,troppo presto.Si tratta del mio editore italiano.Dice che tutti lo stanno tartassando per avere le copie del libro e che ha finito le scorte.Dice che vorrebe fare una ristampa immediata del titolo e mi chiede se ho voglia di scrivere un'aggiornamento che copra gli ultimi tre anni della vita di Jackson con tanto di tragico trapasso.Rispondo che mi servono un paio d'ore e che lo richiamerò io.Devo fare colazione prima,provare a elaborare che cosa sta succedendo,poi si vedrà.E intanto sento gia crescermi il becco d'avvoltoio.Cristo, il corpo di Michael è ancora caldo e io devo scriverci sopra? La risposta è si, perchè così va il mondo dei vivi che, così facendo, diventano morti. Ma questa è un'altra storia.Mangio un sandwich al tonno che mi ha lasciato bello pronto mia cognata,bevo un succo d'arancia e metto su il caffè.Con la tazza ancora bollente in mano accendo il pc.Mando una mail al mio editore chiedendogli di rispedirmi il vecchio testo in word,che non ce l'ho con me.Poi inizio a girare su internet alla ricerca di notizie.Quindi mando una mail a mia moglie chiedendole di inviarmi la cartella nominata Jacksonche sta sul desktop del mio pc.C'è un sacco di roba su Michael che ho raccolto negli ultimi due anni. Mi piace tenermi sempre aggiornato sugli artisti che tratto nei miei libri.Infine telefono ad un amico di Los Angeles ben introdotto in cerca di informazioni di prima.Tomas mi dice che c'è un gran casino ma non sa ancora niente di preciso. Promette comunque di richiamarmi più tardi.Le televisioni musicali stanno passando i video di Michael senza sosta.Mi sparo,nell'ordine: "Beat It" , "Thriller" , "Scream" e "Black or White" .Certo che Jackson artisticamente era proprio grande. Poteva piacerti o non piacerti ma se, facendo zapping, passavi da un canale dove c'era lui, come attratto da un gigantesco magnete, eri costretto a fermarti. La mia generazione,volente o nolente, c'è cresciuta con Michael. Tutti abbiamo, almeno una volta, fischiettato un suo pezzo o provato un passo dei suoi magici balletti. Negli anni 80 essere fan di Jacko era un must. Nel duemila tutto è cambiato: se si amava la musica del "Re del Pop" bisognava dirlo a bassa voce,specificando,tra l'altro, che il giudizio era solo sulla musica perchè se Michael faceva veramente queste cose...brr...allora non ci piaceva più. Da quello che fiuto in questo primo giorno, l'aria sembra cambiata e Jacko sembra essere tornato in cima alle preferenze di molti. La morte ci rende tutti angeli e ci mette ali dove avevamo spalle lisce come artigli di corvo, scriveva Jim Morrison in una sua poesia.Come dargli torto? In quanto a me,il mio lavoro di avvoltoio, restando in tema di uccelli,l'ho fatto.In due giorni ho scritto più di 30 nuove cartelle che ripercorrono il periodo della vita di Michael che va dall'assoluzione del 2005 fino alla tragica morte,con tanto di teorie in bella evidenza.Spero di aver fatto un buon lavoro. Lo spero di cuore.Un'ultimo pensiero va a Michael: grazie per la tua musica, grazie per i tuoi show. E' stato un piacere e un'onore vederti ad ascoltarti."

5 commenti:

  1. MICHAEL FOREVER 7423 febbraio 2010 12:58

    CIAO AMICI CARISSIMI DI QUESTO SITO BELLISSIMO DEDICATO AL NOSTRO STUPENDO ANGELO..
    DI SEGUITO,NEI POST A RITROSO,GIOVANNI ELENCA UNA SERIE DI LIBRI DEDICATI A MJ..SE VI PUO' ESSERE D'AIUTO UN MIO PERSONALE COMMENTO ,IO LI HO LETTI TUTTI,A PARTE " L'AGNELLO AL MACIELLO" CHE STO ASPETTANDO NELLA MIA LIBRERIA DI FIDUCIA...
    IO AMO IMMENSAMENTE MJ,LUI E' PARTE DI ME DA 25 ANNI ,LO ADORO LETTERALMENTE..LO STIMO..LO AMMIRERO' SEMPRE.. E ALCUNI DI QUESTI LIBRI NON HANNO AVUTO RISPETTO DELLA SPLENDIDA PERSONA CHE LUI ERA..PER QUESTO VI VOGLIO DIRE COME LA PENSO E MAGARI FARVI DESISTERE DAL FAR GUADAGNARE SOLDI A CHI DI MICHAEL NON HA CAPITO NULLA E PUBBLICA LIBRI SOLO PER FAR SOLDI..
    FERMIAMOLI..

    "MICHAEL JACKSON DOSSIER" E' CRUDO,FA MALE..TANTO..VE LO CONSIGLIO PERO'..PERCHE'RACCONTA IL VERGOGNOSO PROCESSO AL QUALE MICHAEL SI E' DOVUTO SOTTOPORRE IN TUTTE LE SUE PARTI..LE TESTIMONIANZE,I COMMENTI,IN QUALE STATO MICHAEL SI PRESENTAVA ALLE UDIENZE,IL TERRORE NEI SUOI OCCHI..GLI SPORCHI INTRIGHI..,
    IN ITALIA NON NE ABBIAMO SENTITO QUASI MAI PARLARE DI COME SIANO ANDATE LE UDIENZE DI MJ,DI COSA SUCCEDEVA VERAMENTE..OH CERTO!!UNA COSA L'HANNO FATTA BENE PERO' TV E GIORNALI: NON HANNO FATTO ALTRO CHE RIPETERCI ALL'INFINITO CHE MICHAEL ERA UN PEDOFILO SBIANCATO,PERVERTITO ED AVERLO GIA' GIUDICATO A PROCESSO ANCORA DA INIZIARE..PER QUESTO MOLTI HANNO UN OPINIONE TERRIBILE DI MJ..MA QUESTA E' UN 'ALTRA STORIA AMICI..
    L'AUTORE DEL LIBRO NON LO RITENGO UN AMMIRATORE DI MICHAEL,A VOLTE MI HA INFASTIDITO,MA IL LIBRO E' UNA TESTIMONIANZA TANGIBILE DI COSA MICHAEL ABBIA DOVUTO SOPPORTARE E SUBIRE FINO AL 13 GIUGNO 2005,GIORNO SOLENNE " NOT GUILTY"..ANCHE SE MJ PURTROPPO NON SAREBBE PIU' POTUTO TORNARE LO STESSO,MAI PIU' E LEGGENDO QUESTO LIBRO CAPIRETE PERCHE'..
    SPERO DI ESSERVI STATA UTILE E NON ESSERE STATA TROPPO LUNGA NELLO SCRIVERE,COME AL SOLITO!!
    MICHAEL WE LOVE YOU FOREVER..ALWAYS MY DARLING..

    X CHICCA:amica mia carissima..mi sei mancata, anch'io ti ho sentita vicina a me sabato sera e le mie lacrime sono sicura siano state un po' le tue..Anch'io cerco disperatamente MICHAEL,risposte,spiegazioni..cerco MJ in ogni tramonto,nuvola,stella..in ogni modo..ma qui con te e questo sito una cosa che finora nessuna mi ha dato l'ho trovata:conforto e comprensione..e di questo ti ringrazio dal profondo del mio cuore,ti abbraccio fortissimo,scrivi quando puoi amica mia...

    RispondiElimina
  2. Per visualizzare l'elenco COMPLETO dei libri inseriti, basta andare sul menù al lato e cliccare su BIBLIOGRAFIA

    RispondiElimina
  3. Pienamente daccordo con Michael forever 74! Il libro è crudo, è vero a volte fa anche male, però è la realtà di quel periodo terribile per Michael. Chi non l'ha letto fa bene a comprarlo!
    Non meritavi tutto quello schifo ... ora possiamo solo fare tutto ciò che è possibile per dare Onore al Tuo nome e alla Tua Memoria! R.I.P.

    RispondiElimina
  4. Manuela.Aspettando l'11 giugno23 febbraio 2010 17:15

    Michael questo libro è veramente poco giusto!comunque posso assicurarti che non appena sarà l'11 giugno io farò un conto alla rovescia insieme alla mia migliore amica Lisa prima del tg e se tornerai io piangerò lasciando alle spalle quel maledetto 25 giugno pianto e quei 11 mesi(inclusi marzo aprile maggio)pieni di tristezza e speranza di rivedere ancora quel sorriso da bambino!!!

    RispondiElimina
  5. Ho letto il Dossier...
    consiglio a tutti di leggerlo, perchè, oltre alla classica biografia, è presente tutta una larga sezione dedicata ai processi per pedofilia veramente accurata.
    Dura da leggere, in certi punti, davvero dura, io avevo i conati di vomito...
    Ma l'ho trovato giusto e obiettivo.

    RispondiElimina

Sono ammesse critiche sia al sito che al personaggio, a patto che non siano offensive. In caso contrario, qualsiasi commento ritenuto non idoneo sara' eliminato senza essere pubblicato.

N.B: i commenti vengono pubblicati SOLO dopo essere stati prima approvati dall'amministratore.