TV Guide - Dicembre 1999


Tv: Thriller ha cambiato per sempre i video musicali. Come ti venne l’idea?

M: Mio fratello Jackie venne a casa mia dicendo: "Hai visto questo show che danno in TV? Tutto ciò che fanno è suonare musica. E’ MTV". Ho acceso e ho pensato che era un concetto molto interessante.Quello che non mi piaceva erano i video che erano un collage di immagini; pensavo che se dovevo farne uno, l’avrei fatto valorizzandolo con un po’ di intrattenimento.Il mio sogno era far qualcosa con un inizio, una fase centrale e una fine, come un cortometraggio.

TV: Avevi mai immaginato che Thriller e i video tratti dall’album avrebbero catapultato la tua carriera nella stratosfera?

M. Non pensavo davvero a come sarebbe andato l’album; volevo solo creare qualcosa di piacevole da vedere. E il mio scopo principale per (il video) Thriller era di fare qualcosa che facesse paura, che fosse divertente ed emozionante.

TV: Come vedi quel periodo oggi?

M. Lo vedo come un periodo felice e triste. Perché molti miei sogni divennero realtà.La notorietà era meravigliosa.

TV. Hai detto anche che fu un periodo triste

M. Sì. Se non ottengo esattamente quello che sto cercando, divento molto depresso.

TV: Intendi dire che l’album ancora non era all’altezza di quello che avevi in mente?

M. Non completamente

TV. Quali canzoni ti avevano deluso?

M. "Wanna be starting something". Scrivere canzoni è una forma d’arte molto frustrante.Devi registrare esattamente quello che hai nella tua mente.Quando lo sento qui (indica la testa) è meraviglioso. Devo registrarlo su nastro.The Girl is mine non era del tutto quello che avrei voluto, ma è molto gradevole. Invece Billie Jean eccola là. Ci ho lavorato duramente. Ho lavorato da solo per tre settimane on the bass lick (al basso? Alle note basse?)

TV. Il guanto, i calzini bianchi, la giacca di pelle rossa-chi ebbe queste idee?

M. Il guanto era adatto,-pensavo che uno fosse più cool che due. Mi piace accentuare i movimenti. L’occhio cade dove c’è il bianco- sai, il guanto. E se c’è un po’ di luce sul piede, se stai ballando, puoi mettere un punto esclamativo al tuo movimento. Per questo mettevo i calzini bianchi. E per il design della giacca, mi sono seduto con le persone che fanno i vestiti e ho detto loro dove volevo un bottone o una fibbia o un disegno. Ma non ho più quel look. E’ triste rimanere aggrappati al passato. E’ per questo che non metto i premi a casa mia. Né dischi d’oro, né Grammy. Stanno in magazzino . Non amo gonfiarmi d’orgoglio perché mi sentirei come se non avessi più nulla da conquistare. E non è così.

TV. Pensi che il tuo periodo più creativo debba ancora venire?

M. Penso che il lavoro migliore sia da venire, ma mi piace esplorare altre aree, non continuare a fare un album pop dietro l’altro.

TV. Ci sono artisti che stanno facendo cose musicalmente interessanti?

M. Vi sono alcune stupende idee creative, ma credo che non ci sia nessuno di innovativo. Perlopiù acchiappano il vecchio e tentano di integrarlo col nuovo

TV. C’è qualcuno con cui ti piacerebbe lavorare?

M. Ci sono molti artisti che ammiro, ma no.

TV. Qual è la tua musica preferita?

M. Ti stupirai. Questa mattina stavo cantando Rogers and Hammerstein. E’ la roba che canto quando sono a casa- "My Favorite things" da "The sound of music", e "Absent minded Me", quella canzone della Streisand. Sono anche un fan dei grandi vecchi musicals MGM. Amo gli show tunes, sono un grande fan della melodia.

TV. Quale canzone preferisci interpretare?

M. Billie Jean, ma solo quando non lo devo fare nelle stessa maniera. Il pubblico vuole certe cose. Devo fare il moonwalk in quel pezzo. (Ride) Mi piacerebbe farlo in una versione diversa

TV. Chi è il tuo pubblico oggi?

M. Non lo so. Cerco solo di scrivere bellissima musica; e se a loro piace, a loro piace. Non penso a nulla di demografico. (Le case discografiche ) provano a farmi pensare in quel modo, ma io faccio solo quello che mi piacerebbe ascoltare.

TV. C’è un nuovo Michael per il millennio?

M. Sì, ho in progetto un paio di cose. Credo che saranno totalmente diverse da quello che ho fatto finora. C’è una canzone nel nuovo album intitolata I have this dream. E’ una canzone millennio sul mondo e l’ambiente che ho scritto insieme a C.B.Sayer e D. Foster

TV. Pensi che farai ancora tournée?

M. Non credo. Sono parecchio estenuanti per me.

TV. Raramente vai in giro senza mascherarti. Perché?

M. Non vedo nessun altro modo. Ho provato di tutto. (Ride). Mascherato da grasso, da suora, da clown. Dolcetto o scherzetto è il migliore per me. E Mardi Gras.

TV. Pensi che sarai mai in grado di camminare liberamente nei panni di te stesso?

M. Mi maschero per diverse ragioni. Mi piace studiare le persone – essere come una mosca sul muro. Anche se si tratta di due anziane signore sedute su una panchina o ragazzi in un’altalena. Perché io non so com’è essere immersi in una situazione quotidiana. Una volta ero in un negozio di dischi, completamente mascherato, e delle ragazze stavano tirando fuori il mio album e parlavano di me. Ero proprio vicinissimo a loro. Era stupendo. Mi sono divertito.
Ma se esco nei panni di me stesso, non mi diverto. Le persone dicono sempre "perché non andiamo ad una festa"? Non appena ci vado, la festa finisce - per me. E’ una festa per loro, ma tutti mi mettono il loro biglietto da visita in faccia dicendo "ti ricordi di me? Ti ho incontrato 4 anni fa " e io dico " non mi ricordo". Così non posso godermi la festa. Si mettono a suonare le mie canzoni. Non ci sono andato per sentire la mia musica. E tutti cominciano con la cantilena, "Balla!" " Beh, per cambiare voglio vedere voi ballare "

TV. Pensi che, dato tutta la stampa negativa che hai subito, la gente ti giudicherà solo in base alla tua musica?

M. Non penso. Perché ( la stampa) mi ha rappresentato come un mostro, questo pazzo bizzarro e strambo. Non sono nulla di tutto ciò.

TV. C’è qualcosa che puoi fare per cambiare questa impressione?

M. Tutto quello che posso fare è essere me stesso e creare dalla mia anima. Ma vengo manipolato.

TV. Ma cosa ti farà sembrare OK agli occhi delle persone che pensano " è strambo; ha animali esotici in casa."

M. Dio ha creato gli animali. Sono affettuosi, sono belli. Sento allo stesso modo (dell’antropologa) Jane Goodall o di altri naturalisti. Non trovo assolutamente che il mio interesse verso gli animali sia strano.

TV. E riguardo la chirurgia plastica?

M. Tutta Hollywood si fa la chirurgia plastica! Non capisco perché lo fanno notare riguardo a me. La stampa ha esagerato. Sai, è solo il mio naso. Ma vogliono che sia tutto. Solo il naso non è sufficiente. Elvis aveva rifatto il suo naso – me l’ha detto Lisa Marie. Non si parla di questo. Selezionano solo me. Non è giusto.

TV. Ok, ora che nomini Lisa Marie, ho letto che hai detto che lei rimpiange di non aver fatto un figlio con te e che potrebbe ancora voler averne uno con te. E’ vero?

M. Beh, mi ricordo che provava questo al tempo. (Ride) Non importa quello che dico, questa domanda mi mette in difficoltà – il prossimo numero (di TV guide) dirà probabilmente " Lisa ha detto che non vuole vederlo mai più"

TV. Siete amici ora?

M. Lisa è dolce. Mi piace molto e siamo amici. E chissà cosa porterà il domani? Non ho idea di come si senta oggi. Dico solo questo. Viene a casa mia a trovare i bambini (di Jackson e Debbie Rowe), parliamo al telefono, cose così.

TV. Pensi che ti sposerai ancora?

M. Sarebbe bello

TV. Da cosa sarai affascinato la terza volta?

M. Deve proprio colpirmi. Devi vedere la persona e via, " E’ questa, è l’unica"

TV. Hai provato queste cose in entrambi i tuoi matrimoni?

M. Certo

TV. Vorresti essere ancora sposato?

M. Si. Ma si deve fare ciò che è meglio. Quello che succede succede. Bisogna rispettarlo.

TV. Chi sono i tuoi amici più cari?

M. Elizabeth (Taylor) di certo. Andiamo al cinema ogni giovedì

TV. Andate in un cinema normale?

M. Io voglio andare al Warner Bros Studio ma lei non vuole. Dice:" No, ti voglio portare fuori". Così andiamo proprio in questo posto – che non posso dire- ed entriamo. Di solito è vuoto, perché la maggior parte della gente a quell’ora lavora. (Gli impiegati del teatro) "wow entrate", e non paghiamo proprio mai. Siamo i soli a poterlo fare!(Ride)

TV. Parliamo dei tuoi figli (Prince e Paris). Devo chiederti di questa faccenda di recente apparsa sui giornali, secondo cui tu e Debbie non sareste i genitori biologici dei vostri figli, e lei si sarebbe fatta impiantare gli ovuli di un’altra donna e poi fecondare con l’inseminazione artificiale.

M. E’ solo spazzatura. Sciocchezze e non vere.

TV. I bambini vivono a Neverland con te?

M. Erano a Neverland due settimane fa. Penso che per la prima volta abbiano capito che è la loro casa. Erano abituati a pensarla come ad una sorta di hotel. Stiamo in hotel dappertutto. Non avevano capito che il treno e la stazione è per loro, e quei giri sono per loro.
Adesso sì, dicono " Vogliamo andare a Neverland!"

TV. Com’è la loro personalità?

M. Prince mi dice per tutto il giorno che deve fare films. Così gli ho comprato la videocamera. Io dico: " Che facciamo stavolta?" e lui " Guerre stellari". Così mettiamo alcune figure sul tavolo e le facciamo muovere. E Paris comincia ora a parlare e camminare. E’ molto dolce. E sono sorpreso che le piacciano le bambole. A mia sorella Janet non piacevano questo tipo di cose. Era un maschiaccio. Pensavo che Paris sarebbe stata uguale, ma non lo è.

TV. Cambi loro i pannoloni e gli dai da mangiare?

M. Si, mi piace farlo. E’ un bel po’ di lavoro. Pensavo di essere preparato perché ho letto tutto riguardo l’allevamento dei bambini, ma è molto più emozionante di quello che avevo immaginato. L’unico rimpianto che ho è di non averlo fatto prima.

TV. Canti e balli per loro?

M. E’il modo con cui li calmo se piangono. Non appena comincio a ballare si zittiscono.

TV. Vuoi ancora figli?

M. Sicuro. Ho detto a mio padre che voglio superare il suo record. Lui ne ha avuti dieci.

TV. Come sono i tuoi rapporti con tuo padre ora? Ti eri allontanato da lui per un po’.

M. Ora ho con lui il miglior rapporto che abbiamo mai avuto. Penso che con l’età e il tempo si sia davvero ammorbidito, fino a diventare una bella persona. Mi dice semplicemente: " Come stai? Mangi? E’ tutto quello che volevo sapere". E non "hai firmato quel contratto?" Vuole solo sapere se sto bene. Penso che questo sia molto bello. E mia madre è come un angelo perfetto.

TV. A 41 anni, sei felice?

M. Beh, di solito sono felice. Non mi faccio buttar giù da nulla, non importa cosa. Mi piace ascoltare il rumore dell’acqua, il cinguettio degli uccelli e le risate, sai. Amo tutte le cose vere, naturali, innocenti. Non andrei mai ad un party o a un club. L’ ho fatto da bambino, e non mi interessa farlo ancora.

TV. Ho letto in un recente articolo che hai detto che se non fosse per il tuo desiderio di aiutare i bambini nel mondo, getteresti la spugna e ti uccideresti. Pensi davvero questo?

M. L’ho sempre pensato. Perché sentirei di non avere niente per cui vivere.

TV. Nemmeno per te stesso e la tua creatività?

M. Non mi importerebbe. Ogni cosa che creo è ispirata da quel tipo di innocenza. E la natura, è tutto. Deve essere. Voglio dire, lo è.

6 commenti:

  1. mi sembra piuttosto strano che michael avesse detto ke nn voleva lavorare con nessun artista visto ke ha fatto we are the world con molti artisti famosi, poi ha cantato con sieddah garret, stevie wonder, paul mccartney, e nel album triller uscito nel 2008 ci sono nuove canzoni cantate con giovani artisti tra cui will.i.am dei black eyed peace, per cui ho pensato che questa intervista fosse presa da una fonte nn sicura, oserei dire falsa...attendo riposta..i love you michael!!!adlyzepa

    RispondiElimina
  2. MAH!!..purtroppo sono ben poche le cose di cui possiamo essere sicuri,l'unica cosa di cui sono realmente convinta e che michael jackson e stato un angelo mandato dal cielo e come sempre lo abbimo crocifisso..cmq vorrei che si sapesse che cio che ha reso realmente grande quest'uomo oltre la musica e la danza,realmente travolgenti,e stato quel grande amore,rispetto e purezza che non ha mai mancato di far emergere in ogni suo forma,nel suo modo di parlare,di muoversi,di essere nella sua pienezza..i suoi migliori amici o cmq le persone che era solito frequentare erano bambini o adulti(persone molto piu grandi di lui)purezza e saggezza,perche era questo michael!

    RispondiElimina
  3. micheal è 1 persona fantasstica e meravigliosa,e tutti noi dovremmo seguire il suo esempio y love micheal by noemi tv bbbbbb.

    RispondiElimina
  4. MICHAEL E UNA PERSONA MERAVIGLIOSA CHE HA SOFFERTO MLTO E CHE ORA SI MERITA TUTTA LA GLORIA DEL MOMENTO,RESTERA X SEMPRE NEI NOSTRI CUORI!!!!!!

    RispondiElimina
  5. "at the bass lick" vuol dire "sul fraseggio basso", cioè sulle frasi che sono dette più basse. spero di essere stata utile!

    by IlaJackson

    RispondiElimina

Sono ammesse critiche sia al sito che al personaggio, a patto che non siano offensive. In caso contrario, qualsiasi commento ritenuto non idoneo sara' eliminato senza essere pubblicato.

N.B: i commenti vengono pubblicati SOLO dopo essere stati prima approvati dall'amministratore.