"Carlwood Drive": gli ultimi giorni di Michael Jackson


33 commenti:

  1. Per me tutto questo è davvero duro da mandare giù. Che rabbia, che senso di frustrazione. Il letto dove Michael è morto...mi sembra un servizio piuttosto macabro, il solito trionfo del dio denaro. Oltre un posto incredibilmente triste, io non sono riuscita a vedere altro, se non la tragedia di una vita spezzata, di un uomo incredibilmente solo.
    Che strazio, che tenerezza vedere quei segni nella panchina della doccia (penso siano stati gli esiti dei suoi lunghi periodi di insonnia, frutto di lunghe e disperate riflessioni) e poi quella frase scritta di suo pugno nello specchio, lo faceva sempre, lo aiutava a continuare, a crederci, povero M, chissà quanta paura e quanta disperazione ha provato in quelle stanze.
    Mi fa stare male questo servizio, la frase più usata è: quanto vale questo pezzo, e quest'altro? Non vale nulla,quel letto, quell'armadio, quella panchina sono solo tristi testimoni della tragedia di un uomo, buono, solo, impaurito che non è riuscito a sopravvivere alla cattiveria umana.
    Ti voglio bene, Michael.
    PS non credo che la sua stanza fosse off-limits per i suoi figli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti, se il video fosse servito solo per farci vedere dove Michael ha vissuto i suoi ultimi tempi era ok,ma non è giusto che vendono tutto, ma proprio tutto
      che tristezza, anche la lavagnetta... :( almeno quella la potevano lasciarla ai figli, anche la panchina e l'armadio, non è giustooooooooooooooo
      MICHAEL TI AMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
      BEA

      Elimina
  2. Ciao Giovanni, sinceramente non mi e' molto piaciuto questo video. Io amo ricordare Michael come era da vivo e felice, soprattutto nel periodo buono della sua vita.
    Baci
    daniela

    RispondiElimina
  3. Grazie Giovanni per aver pubblicato questo video nel tuo blog.
    E' doloroso, lo so,ma è l'ennesima testimonianza che la vita di Michael si è tutta giocata sui numeri. Il Re del Guinnes dei primati ha trasformato in oro tutto ciò che ha toccato, mai metafora fu più calzante. Le sue impronte sono dappertutto e mi meraviglio che gli Americani non pensino ad un museo..loro che hanno costruito musei e parchi intorno alla prima Ford (a Detroit) o alle piume di Toro Seduto o a quello che rimane di un vecchio fortino (a Pittsburgh)...insomma, evidentemente queste reliquie fanno gola a troppe persone per pensare ad un museo che potrebbe onorarne la memoria.
    Quanto ci guadagneranno?
    Il suo specchio, il suo banchetto per la doccia...e la bambola al centro del letto...tutti testimoni muti di quegli ultimi momenti di sofferenza e di dolore....
    Michael amava accumulare oggetti. Forse per riempire un vuoto altrimenti incolmabile.
    E continuano a parlare di denaro...quanto vale la vita di un uomo?...e la sua storia?..e la sua sofferenza?...e mi ritorna in mente una notte buia di 2000 anni fa quando due soldatacci si giocavano ai dadi i miseri vestiti di un morto.
    E' il destino dell'Uomo che si ripete puntualmente e inesorabilmente in ogni esistenza umana.
    Speriamo in una gloria migliore in un posto migliore di questo che tu hai per 50 anni sfiorato con passo delicato e leggiadro, mentre tutti intorno a te calpestavano rubando.
    I love you angelo mio

    RispondiElimina
  4. Ciao a tutti amici e amiche jacksoniani!!!!!!! Anche a me sinceramente mi ha fatto un certo effetto guardare questo video!!!!!! No perchè non mi è piaciuto, anzi al contrario, è sempre stato uno dei miei sogni poter vedere la casa del mio angelo!!!!!!! Ma perchè come tutti voi mi ha provocato un senso di tristezza!!!!!!! Soprattutto nel vedere il letto in cui è morto :'( :'(!!!!!!!!! Pensate mi è anche scesa una lacrima :'( :'(!!!!!!!!! Comunque grazie lo stesso Giovanni per aver messo questo video ;)!!!!!!!! Ciao a tuttiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!
    I LOVE YOU SO MUCH MICHAEL <3 <3 <3!!!!!!!!

    Viviana :D!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Non ho il coraggio di guardare questo video... già il titolo mi basta... Michael ci mancherai sempre tantissimo.
    Lin.

    RispondiElimina
  6. QUESTA GENTE SUCCHIA SANGUE RIESCE A DORMIRE LA NOTTE?
    QUANTO VALE IL LETTO, QUANTO VALE LA LAVAGNA... MA STIAMO PARLNDO DELLA VITA DI UN UOMO!! CHE VERGOGNA.
    POVERO MICHAEL, E' TUTTO QUESTO CHE LO HA UCCISO.
    TI AMIAMO.
    SARA

    RispondiElimina
  7. Chicca stellina29 aprile 2013 19:36

    Per te Michael,una fra' le piu' belle canzoni dei Moda'
    ..xchè non mi sento di aggiungere altro.

    VIVA I ROMANTICI

    Buonanotte a tutti quelli come me
    che dopo mezzanotte inizia il tempo di aspettare il sole

    Buonanotte a tutti quelli come me
    che per sognare non han piu' bisogno neanche di dormire

    E basta non guardare
    tutto questo male che
    in tv ci fan vedere
    e basta non restare
    coi piedi saldi a terra e
    lasciare spazio all'illusione

    Viva i Romantici
    viva quelli che anche se
    innamorati piace perdersi
    e dietro mille storie
    per poi riprendersi

    Buonanotte a tutti quelli come me
    Che dalla vita non si sono
    Mai Aspettati Un Regalo
    Buonanotte a tutti quelli come me
    che senza vergognarsi hanno
    chiesto un po' di compassione

    E senza mai badare
    a quanto debole agli
    occhi di qualcuno puoi
    sembrare
    e a chi sopravvive
    senza lamentarsi guadagnando
    mille euro al mese

    Viva i romantici
    viva quelli che anche se innamorati piace perdersi
    e dietro a mille storie
    per poi riprendersi

    Buonanotte a tutti quelli come me
    che se stan male pensan sempre tanto poi ne verro' fuori..
    Buonanotte a tutti quelli come me
    che per ucciderli del tutto
    ci vuole molto piu' veleno!

    "Moda'"

    Trovo le canzoni dei Moda' cosi belle e profonde
    che non posso far altro che dedicarle a te Mj.
    ..Anche per te...per ucciderti del tutto non sarebbe
    bastato molto piu' veleno..non ce l'hanno fatta a portarti via veramente..xchè tu sei ancora vivo nel cuore di tutti noi..xchè...The stars never die- LE STELLE NON MUOINO MAI!!!

    Chicca

    RispondiElimina
  8. questo video non mi ha dato grandi emozioni,forse perchè lo avevo già visto,forse perchè quelli sono solo oggetti,stanze che sono state testimoni di un dramma immenso,ma che non lo racconteranno a nessuno...
    Certo,le sue scritte,i suoi disegni,la lavagna scritta dai bambini,quelle sono cose che ti riportano a lui,al suo essere stato li,e sono le uniche cose che per me possono avere un valore,ma non monetario,un valore affettivo.
    Non comprendo chi potrebbe essere orgoglioso di acquistare il letto di morte di qualcuno, e che dire di quelli della casa d'aste,trattano gli oggetti da oggetti,come fonte di guadagno e sanno ben dividere i sentimenti dall'interesse,è il loro lavoro,altrimenti non lo farebbero.

    Io non riesco a pensare a quella casa come un luogo che mi parla di Michael,perchè lì forse ha vissuto l'ombra di Michael e non la persona che era Michael,
    per me l'unica casa che parla di lui è Neverland e mi dispiace tanto che anche di Neverland abbiano messo quasi tutto all'asta,
    forse adesso è così vuota che di lui c'è rimasta solo l'anima ,la pace e la serenità di quel posto che è l'unico che vorrei visitare se mai dovessi andare in America (oltre al Forest)

    Michael,possono vendere tutti gli oggetti che vogliono,ma non possono vendere la tua magia,la tua bellezza,il tuo amore,il tuo essere unico e speciale.
    L'amore non si vende,si dona e tu questo hai fatto,
    grazie per averlo donato anche a me
    LORE

    RispondiElimina
  9. Ho cominciato a vedere il video ma non ce l'ho fatta a vederlo tutto, è così violento, questi qua che si aggirano tra le cose care a Michael e parlano di soldi, mi fa schifo.....Io Michael lo voglio ricordare felice e pieno di vita come quando si esibiva sul palco o creava la sua musica. Ciao Michael, sii felice ovunque tu sia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla 'camera dei farmaci' (gli hanno dato un nome così, crudo, così crudele... non posso neanche dirlo, mi viene un groppo in gola) ho stoppato. Ho ripreso due minuti dopo, non ce l'ho fatta. Hai ragione, CHE SCHIFO. L'unica per capirlo veramente è immedesimarsi in lui, ma la sua era una grandezza tale che non tutti ce la fanno. Io ho un comportamento abbastanza simile, graffiare mobili, scrivere sulle pareti e sugli specchi.... so come ci si sente a sentirsi fuori dal mondo, senza nessuno che ti voglia davvero bene. Uffa. Ti voglio un mondo di bene Michael, l'affetto va oltre le cose materiali, capito?
      Non è un addio, ma un ciao.
      Ciao. Shamona

      Elimina
  10. Giovanni scusa ma cosa aspetti a sostituire questo video? Qua non e' ben accetto. Ci fa star male vedere certe cose. Noi amiamo Michael per la persona meravigliosa quale era. Un grandissimo artista che ha dato la vita per questo motivo.
    I love you Michael!
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniela
      se Giovanni dovesse togliere tutte le cose che ci hanno fatto stare male e che ci fanno ancora stare male di Michael, dovrebbe eliminare un sacco di materiale dal blog.
      Ed eliminare dalla nostra vista non serve a niente. Il male rimane. Magari acquisiamo una consapevolezza maggiore, magari tutto ciò porta qualcuno a pensare e a riflettere non solo su Michael ma su tutto il marcio che c'è nel nostro mondo più o meno globale...
      I love you

      Elimina
  11. Hai ragione pienamente, Agnese, ma oramai sappiamo a grandi linee come e' fatto questo mondo e soprattutto quello che e' stato di Michael. Ma noi tutti abbiamo bisogno di continuare a credere anche al meglio che c'e' nella nostra societa', giusto? Il bene e il male ci sara' sempre pero' cerchiamo di guardare al bene soprattutto. Scusami non voglio insegnare niente a nessuno. Cmq ti ringrazio Agnese.
    Noi tutti ti amiamo Michael ovunque tu sia.
    Daniela

    RispondiElimina
  12. tutto quello che c'è da sapere su Michael io lo voglio sapere, tutto di lui è importante per me, niente riuscirà ad impedirmi di volergli bene.
    Michael sarai sempre nel mio cuore.
    mary70'

    RispondiElimina
  13. E' vero, questo video è inguardabile per quanto è disgustoso ma rappresenta solo una delle speculazioni che si sono scatenate da quasi 4 anni a questa parte.
    Rappresenta molto bene anche la realtà in cui Michael era immerso, i meccanismi perversi a cui era diventato sempre più estraneo con il passare degli anni e che l'hanno stritolato.
    Vogliamo sapere tutto, anche le cose che fanno più male, perché vogliamo comprendere bene tutto ciò che gli è successo e tutta la sua sofferenza.
    Desideriamo quasi immedesimarci, provare a vedere il suo mondo dalla sua parte.
    In fondo amiamo Michael così tanto, in un modo che non sarà mai paragonabile all'amore dei fan di qualsiasi altro cantante o musicista, non solo per come era come artista e come persona, ma anche per tutte le malvagità che ha dovuto subire e per il suo coraggio nell'affrontarle, sempre determinato a distribuire amore, nonostante fosse, secondo me, ben consapevole del vicolo cieco a cui uomini votati al dio denaro, come quelli di questo video, l'avevano ridotto.
    Ti amo Michael ed è per sempre
    Nunzia

    RispondiElimina
  14. mi piaci Michael, quando sul palco sei solo con la tua musica,
    Lì, amore mio, sei felice, , sei libero, sei te stesso...,sei il nostro splendido Michael: "invincible" .
    Notte piccolo Michael, I love you more

    RispondiElimina
  15. Ma sono PAZZI?????? Vogliono davvero vendere tutto quello che c'è in quella casa??!! Sono davvero, davvero indignata per questo!!! Loro non dovrebbero nemmeno permettersi di vendere quelle cose, perchè appartenevano a Michael e anche se lui non c'è più, sono sicura che lui non vorrebbe che tutti quei mobili venissero messi all'asta!!! I'm speechless... sono senza parole...

    Michael, sarai sempre nel mio cuore! I love you

    Francy:*

    RispondiElimina
  16. Vedere questo video fa male, leggere in questi giorni di lui che si ubriacava, dei figli che non sono suoi, del processo in corso... quando lo lasceranno in pace?? Quello di cui sono convinta è che lui avesse bisogno di una moglie, una compagna sincera che lo amasse incondizionatamente (e, secondo me, non aveva che l'imbarazzo della scelta)... non sarebbe morto... Michael, sarai per sempre nel mio cuore e nei miei pensieri. Ti amo

    RispondiElimina
  17. Rabbia. Dolore. Credo che quando mi infilerò nel letto, inizierò a piangere come una fontana. Quando ho visto 'la camera dei farmaci', ho fatto una fatica bestiale a trattenermi. Come possono? Come possono vendere il letto dove un uomo ha passato gli ultimi momenti della sua vita, uno specchio dove scriveva per incoraggiarsi, una panca graffiata da lui, una lavagnetta dove i suoi figli gli dicono di sorridere. Tutto ciò trasformato in soldi, solo soldi, senza capire che i soldi non pagheranno mai la vita di una persona. Il Re MIDA del Pop, questo il vero titolo. L'ipocrisia di questi tizi mi fa tanto tanto male. Il comportamento di Michael, sembra quasi il mio. Graffiare mobili, inciderli per rassicurarsi. Scrivere su specchi, pareti, per convincersi che sia tutto a posto. Fa male, solo tanto male.
    Dio mio, come si può?... voglio solo cercare di trovare un senso a tutto ciò, ma è difficile, poichè non ce l'ha. Spero solo che adesso Michael dov'è stia bene, che adesso non si faccia più toccare dalle stupidaggini, dall'arroganza degli uomini. Qualche volta vorrei andare da lui. Ho solo 11 anni. E' già difficile.
    Non ce la faccio più. Prima ascolto 'Shout', poi vedo 'sto video. Serata felice, eh?? :). Non mi resta che pregare e distrarmi suonando, disegnando, pensando a un mondo nuovo.
    Ti voglio bene Michael, rassicurati, ti capiamo, noi. Loro un po' meno, ma noi sì. Non sei MAI solo.
    SHAMONA, Lucrezia Ignone

    RispondiElimina
  18. Ti voglio bene Michael.

    RispondiElimina
  19. quei bastoncini con il cerchietto disegnati assomigliano a dei chupa chups.... O_o?!?!?!?!

    RispondiElimina
  20. A proposito di soldi, ditemi se non vi fa schifo questo:Il coreografo Wade Robson, dice in una causa civile che Michael Jackson lo ha molestato: i documenti del tribunale.

    Robson negò qualsiasi abuso nel processo per molestie del 2005 contro la pop star, in contraddizione con la testimonianza di una cameriera che disse alla corte che vide Robson nella doccia con Jackson.

    Ora ci ha ripensato? Incredibile!!!!
    RIP Michael.
    daniela

    RispondiElimina
  21. E rieccoci di nuovo!!Se potessero venderebbero anche le strade dove lui ha posato i piedi e camminato!!Vedere la stanzea dove ha trascorso gli ultimi giorni non mi ha sconvolto così tanto come il suo viso durante il processo a suo carico nel 2005, vedere la sua sofferenza in quegli splendidi occhi è stato davvero uno stiliccidio per me e lo dico davvero con il cuore!Ancora mi fa male ricordarlo!
    Adesso è libero, ma non in pace!C'è ancora chi gli getta fango addosso!Quando la finiranno!?
    A me invece manchi, mi manchi ieri come oggi e come domani
    I love you from the bottom of my heart
    Grazy

    RispondiElimina
  22. care ragazze,
    devo dire che la storia di questo Wade Robson, che non ho idea di chi sia, non la conoscevo ancora, in altre parole non faceva ancora parte del libro virtuale presente nella mia testa alla voce" le porcate su MJ", mi sono davvero rotta le scatole di sentire porcate su porcate, se proprio devo dire la mia sull'argomento, penso con tutto il cuore che in ogni parte del mondo ci sono state persone che avrebbero dato chissà cosa per essere molestata da Michael: dentro e fuori la doccia, ovunque!!!!! Figuriamoci se M avrebbe avuto la necessità di raggirare qualcuno...ma che se ne vadano tutti a quel paese, Michael, so che non è abbastanza, ma prego per la tua serenità ogni giorno, che Dio ti benedica, amore mio...
    PS gli occhi di M al processo, resteranno, anche per me una delle immagini più tristi che ho mai visto nella mia vita...se solo si potesse tornare indietro nel tempo a quel lontano 92, quando ancora per il mondo intero eri solo Michael Jackson il grande re del pop. Buona notte Mike, Dio solo sa quanto ti voglio bene!

    RispondiElimina
  23. Un uomo

    C’è un uomo,
    Un uomo che lavora,
    Un uomo che cerca di rinascere,che cerca coraggio,fiducia,
    Negli altri e in sé stesso.
    C’è un uomo,
    Un uomo che soffre,che combatte,che crea.
    C’è un uomo,
    Un uomo magro,troppo magro, impaurito,tormentato,
    stanco,infreddolito,,solo.
    C’è un uomo,
    Tutti lo vedono,tutti sentono,tutti ignorano.
    C’è un uomo
    che sta morendo davanti agli occhi di molti,
    Che vedono,sanno,ma non vogliono vedere,non vogliono sapere,
    Semplicemente e egoisticamente vogliono!!!
    Un uomo sta morendo,
    tra l’incredulità e l’immobilità di chi si dice amico
    E l’indifferenza di chi amico suo non è mai stato.
    Tutti vedono,tutti sanno,nessuno fa niente
    E intanto un uomo muore

    questo processo porta alla mente e al cuore una tristezza e un amarezza che non avranno mai fine,
    non ci si può rassegnare a ciò che è accaduto,a ciò che nessuno ha impedito.

    LORE

    RispondiElimina
  24. "Un uomo magro,troppo magro, impaurito,tormentato,
    stanco,infreddolito,solo."
    Lore che belle parole e purtroppo veritiere. Identifica proprio Michael. Brava.
    Grazie per tutto quello che hai scritto. Michael sara' contento. He will be there!
    daniela

    RispondiElimina
  25. Lore...brava! Non credo sia necessario aggiungere altro...se non il mio solito: "Michael, I'm so proud to say I love you" come lui stesso scrive e canta nella sua splendida "I just can't stop loving you".Sono davvero orgogliosa di essere una sua fan!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai descritto perfettanente il Michael degli ultimi anni a cui nessuno ha dato reale aiuto!Tutti vedevano,tutti sapevano,nessuno ha fatto niente!Il mio cuore è sempre angustiato per tutte le ingiustizie che ha subito e che purtroppo lo hanno "ucciso"!
      I love you Michael from the bottom of my heart
      Grazy

      Elimina
  26. ti amo Michael Jackson
    mary 70'

    RispondiElimina
  27. ...giusto per alleggerire la tensione e dimenticare per un po' la tristezza di questo filmato davvero macabro, volevo chiedervi: "Ma avete visto le mani di Michael, quanto sono spettacolari? Sono grandi, lunghe, affusolate e bellissime" Credo siano le più sensuali che io abbia mai visto! Mi piace un sacco come M le muove.
    Volevo inoltre dirvi che, non appena finisce il filmato di carlwood drive, c'è un bellissimo video tratto da alcune scene tagliate del living with MJ. Se non lo aveste ancora fatto, guardatelo, è molto carino, Michael è così disteso, così rilassato, ride e scherza e poi beve l'acqua dalla bottiglia, io sarò anche fuori di testa ma questa scena mi fa impazzire, lui è così ...semplice e carino!
    Un ultimo consiglio, per godervi il video,sforzatevi di ignorare totalmente la voce fuori campo di quel "Signore" che risponde al nome di M. Bashir, è terribile sentire come si porge con michael, è tutto mellifluo e poi...sapete tutti come è finita! Un bacione a tutti voi!

    RispondiElimina
  28. Fall Again,parli delle mani di Michael,
    tempo fa ho scritto una storia,immaginando di essere una presenza nella vita di Michael,non una persona,una donna,ma un oggetto inanimato che semplicemente era nella sua vita fin da bambino e che ha vissuto con lui tutti i momenti della sua vita,belli e brutti,
    una presenza che non chiedeva niente,semplicemente c'era e d era felice di esserci.
    In questa parte parlo proprio delle sue mani:

    Una cosa che mi è sempre piaciuta in Michael,sono le sue mani.
    Mi piacevano quando da bimbetto mi toccava dopo essersi imbrattato e impiastricciato con le caramelle o con qualche dolce…era un golosone!!
    Mi piaceva quando da ragazzo,aveva delle mani affusolate,esili,delicate,che sapevano farmi elettrizzare al solo sfiorarmi.
    Mi piaceva quando imbarazzato se le portava davanti alla bocca per coprire la sua evidente timidezza,
    gesto questo che avrebbe continuato a fare per tutta la vita e che lo ha fatto rimanere ai miei occhi ancora tenero come un bambino.
    Mi piacevano le sue mani di padre,che così grandi,accarezzavano e tenevano con una dolcezza infinita quei figli che tanto aveva desiderato.
    Mi piaceva il modo unico,sensuale e disinvolto con cui,quelle mani toccavano il suo cappello,specialmente in Billie Jean,che anche a casa provava
    ed ogni volta toccavano quel cappello rendendolo qualcosa di animato,specialmente quando ci lasciava scivolare le dita sopra,fino all’ultimo,e sono certa che se il cappello avesse potuto parlare gli avrebbe chiesto di non smettere mai di toccarlo!!!!
    Erano bellissime quelle mani ogni volta che faceva una carezza a un bimbo,sul viso o sulla testa,non importa dove,esprimevano la sua dolcezza,il suo amore.
    Il contatto con le sue mani era unico,sprigionava amore ed energia,mai nessuna carezza mi è sembrata sincera come le sue.
    Mi piacevano le sue mani di uomo adulto,mani che avevano toccato,donato,carezzato,dato un po’ di sollievo,
    Mani che avevano sofferto,asciugato lacrime,dato pugni sulla porta,mani che nonostante tutto continuavano a fare il gesto della vittoria e soprattutto continuavano a dare amore e ad avere un bisogno immenso di accoglierne.

    La sua mano sul cuore è per me ciò che simboleggia Michael,perché lui in tutta la sua vita,quello che ha fatto lo ha fatto col cuore e per amore,e quando faceva quel gesto e lo accompagnava con un God bless you,o un I love you more,era l’espressione più vera di Michael.
    Quella mano sul cuore….
    Non era più la mano esile,delicata,affusolata di una volta.
    Se si dice che gli occhi sono lo specchio dell’anima,io posso dire che anche le Mani di Michael sono lo specchio della sua anima e di tutto ciò che ha vissuto,non siete d’accordo con me?
    Guardate quelle mani e ci vedrete tutto il dolore,tutto il tormento della sua vita.
    Ogni piega,ogni grinza di quelle mani è il risultato di ogni lacrima di dolore che hanno asciugato .
    Ogni segno lasciato da un singolo ago è il segno di una coltellata,una ferita che gli è stata inferta e che lui ha cercato di guarire con tutto se stesso,.
    Ho sempre sentito il calore delle sue mani e lo trovavo un calore che ti faceva stare così bene,ti faceva sentire a casa,al sicuro,
    stare fra le sue mani è sempre stato come ricevere una coccola,
    le sue mani davano davano e davano,chiunque le avesse strette tra le proprie si sarebbe sentito arricchito,felice,completo,non c’è cosa così bella e intima come due mani che si stringono,
    È un gesto semplice ma profondo,
    a volte è il bisogno di ricevere,altre è quello di dare.
    Quando le sue mani erano calde,io percepivo un suo dono,un piacere che lui mi dava. E sentivo di non mancare di nulla,di essere felice e lo sentivo anche in lui.
    In seguito quelle mani sono cambiate,hanno perso il loro calore,non perché non fossero più capaci o non volessero darne,ma perché quel calore era come se gli fosse stato portato via ed erano bisognose di riceverne.
    ....continua

    RispondiElimina


  29. Lui che aveva dato così tanto,adesso aveva bisogno dell’amore degli altri più che mai,di un contatto fisico,di una carezza sincera che potesse ridargli quel calore perduto.
    Quanto avrei voluto scaldargliele io!
    Anche se io gli davo calore,non era quel tipo di calore di cui lui aveva bisogno,lui aveva bisogno di sostegno,di amore,credo che avesse bisogno anche di sua madre,non ho mai capito il perché della sua assenza per gran parte della vita di Michael adulto .Certe cose non riesco proprio a comprenderle…
    C’erano dei momento in cui la fragilità di Michael era così evidente,che anche se davanti a me avevo l’uomo Michael,io continuavo a vederci la vulnerabilità di un bambino.Il bisogno di essere rassicurato,consolato,protetto.
    A volte capitava che si arrotolava come un bambino nella pancia della madre,sul divano,nella penombra e piangeva.
    In quei momenti io avrei davvero voluto essere la sua mamma.
    Lo avrei preso fra le mie braccia,gli avrei accarezzato la testa,lo avrei riempito di baci,
    Quei baci che solo una madre può darti,
    Baci che ti rassicurano,che è come se ti dicessero:piccolo mio,non aver paura perché io sono sempre con te.
    Avrei voluto fare questo nelle sue notti insonni,
    Sdraiarmi accanto a lui,dondolarsi nel letto,come in una culla e cantargli una dolce ninnananna,invece che guardarlo lasciarsi riempire quel vuoto,quel bisogno,quel dolore,da tutti quei veleni che gli facevano chiudere gli occhi,in un sonno artificiale che non ti lascia riposato,ma che al tuo risveglio ti ritrova con lo stesso dolore,la stessa ansia,le stesse paure.
    Una sana ninnananna,cento carezze sincere,tante parole d’amore….di questo avevi bisogno piccolo Angelo ed io non ho potuto dartelo,ma non sai quanto avrei voluto!
    .

    Quelle mani delicate,protese in avanti,il prolungamento di due braccia aperte che più lui le apriva e più mi davano l’impressione di un grande forte e dolce abbraccio,
    Quelle mani raccontano la storia di chi le ha aperte verso gli altri in segno di dono e che hanno invece ricevuto pugni chiusi,hanno dovuto ripararlo da sguardi indiscreti,hanno dovuto asciugare lacrime che non dovevano essere piante,mani accusate di gesti impossibili per un cuore grande e puro come il suo,mani mai usate per offendere,ma per difendere,per donare soldi,amore e gioia.
    Non sono così sicura che nella vita ognuno riceve ciò che dà.
    Sicuramente a Michael non è successo questo.
    Quelle mani che tanto hanno dato,raccontano una storia,la sua storia,guardatele attentamente e concorderete con me che come i suoi occhi,come le sue risate,come i suoi sorrisi,come i suoi silenzi,anche le sue mani parlano e hanno davvero tanto da raccontare!

    Guardare per credere,ma non guardate solo con gli occhi,ma con gli occhi del cuore....

    eccovi 10 minuti di mani di Michael
    http://youtu.be/Tn0ue_K8h2I

    LORE

    RispondiElimina

Sono ammesse critiche sia al sito che al personaggio, a patto che non siano offensive. In caso contrario, qualsiasi commento ritenuto non idoneo sara' eliminato senza essere pubblicato.

N.B: i commenti vengono pubblicati SOLO dopo essere stati prima approvati dall'amministratore.