Testimonianza di Kenny Ortega per il Time Magazine

Michael Jackson e Kenny Ortega

Quando ha saputo per la prima volta che Michael era morto, ha creduto che si trattasse di una diceria proveniente da Internet?
Noi aspettavamo Michael alle prove. La sera prima, ci aveva detto: "Ci vediamo domani, vi amo tutti". Era molto felice. Noi stavamo riprovando un momento chiave dello spettacolo che piaceva veramente a Michael: un effetto scenico che avevamo finito con uno dei creatori illusionisti di David Copperfield. Era un grande giorno per tutti noi. La sera prima, avevamo provato due numeri incredibili dove Michael si era impegnato a fondo. C'era una nuova energia nella sala. Per me, la notizia ha provocato uno sconvolgimento. Certe persone presenti erano al fianco di Michael da quando era un bambino. Potete immaginare la disperazione e lo choc che abbiamo sentito. Era una giornata difficile, triste e oscura.

Michael ci metteva tutto se stesso nella preparazione degli spettacoli. Era in forma nel film?
Oh sì. Si vedeva. Faceva le cose senza sforzo. Questi ballerini avevano la metà dei suoi anni ma lui li oscurava tutti. Era meraviglioso da guardare. Era la danza. Secondo me, nessuno era migliore di Michael quando si trattava di fondere il suo corpo con la musica e lasciare che la sua anima ne prendesse il controllo. Ci sono dei passaggi nel film dove improvvisava ed è incredibile.

E' stato sconvolgente girare questo film?
All'inizio, quando mi ha chiesto di farlo, la Sony ha detto che lo voleva per il compleanno di Michael ed io ho detto: "No grazie, non lo farò. Se voi mi aveste parlato di Halloween, che era la festa preferita di Michael, allora ne riparleremo più avanti". Abbiamo iniziato alla fine di luglio ed ho consegnato loro il film all'inizio di ottobre. Abbiamo lavorato 7 giorni su 7 ogni settimana. Lo abbiamo finito e molto è merito della passione che ci abbiamo messo in questo progetto.

Ci sono stati dei momenti a cui lei ha assistito durante la preparazione del concerto, che avrebbe voluto filmare?
Non so se lo vedrete nel film, ma c'è qualche cosa a cui ripenserò per il resto dei miei giorni. Ero nel suo camerino, una sera, ad esaminare delle opere d'arte e Michael era dietro di me e pronunciava il mio nome. Dapprima molto dolcemente:" Kenny, Kenny". Gli ho risposto:" Cosa fai?". E Lui:" Dico il tuo nome. lo pronuncio bene?". Michael è originario dell'Indiana e non pronunciava il mio nome interamente come tutti. Io penso che la ragione per cui aveva posto questa domanda fosse perchè sorridevo sempre quando lo pronunciava. Gli ho risposto:" Certo che l'hai detto bene, amo il modo in cui lo dici. Quando pronunci il mio nome mi fa sorridere." E lui mi ha risposto:" Bene. Quando dico Kenny, vuol dire amico". Era un uomo unico.

22 commenti:

  1. Lacrime.
    Solo questo.
    E due parole per Michael: ti amo.
    Halloween è anche la mia festa preferita, anche perché cade vicino al mio compleanno (25 ottobre)...

    Elisa

    RispondiElimina
  2. le parole di Kenny quando parla di Michael mi hanno sempre profondamente commosso,come quando in this is it lo ha definito un re di cuori,un re di uomo,un re di padre e che lo avrebbe incoronato lui stesso se avesse potuto.
    Tutto quello che lui ha detto mi è sempre sembrato sincero e mi ha letteralmente strappato il cuore perchè ha sempre parlato dell'uomo,del bambino,della sua anima candida e del genio,insomma di un essere umano inarrivabile nella sua sensibilità,dolcezza e meraviglia...un angelo sceso su questa terra!!!!
    Ma come può un uomo che sembrava conoscerlo e capirlo così bene,come può non essersi reso conto del dramma che Michael stava affrontando.Come può non aver colto nella sua magrezza,nei suoi comportamenti non capire che stava precipitando!!!!!
    Nei miei occhi ho fissa l'immagine di Michael seduto in terra sul set di This is it,da solo con le braccia sulle ginocchia..di una tristezza e una solitudine unica!!!
    Basterebbe aver osservato anche solo quei momenti per capire il suo dramma e la sua sofferenza!!!!
    Loro c'erano ed invece di aiutarlo,si sono tappati gli occhi!!!!Non riesco più a dare un giusto peso alle parole di Ortega,è più forte di me!!!
    Michael ritorna,ti stiamo aspettando!!!!!!
    CON TUTTO IL MIO AMORE
    LORE

    RispondiElimina
  3. Cara Lore..
    noi possiamo dire ,fare e urlare ma la verità non la sapremo mai.Michael se l'ha portata via con se.A noi non resta che sperare che queste persone abbiano il cuore di dire la verità.
    Kenny avrebbe potuto fermare tutto,chissà, magari lo ha pensato oppure no.Resta il fatto che quando c'è di mezzo il denaro e un progetto così grande la guerra non puoi farla da solo.
    I miei sentimenti verso di lui sono contrastanti, ma quando leggo le sue interviste, lui parla di Michael non come artista ma come Uomo.Questo mi fa piacere ma dall'altra parte anche rabbia.
    Dopo aver letto ,e tu lo sai benissimo quello che penso,il libro del rabbino l'unica cosa che rimprovero a Michael è di non aver buttato fuori dalla sua vita questi vampiri.
    Michael come tutti noi era semplicemente un essere umano.

    Michael mi manchi da morire...ma ti ringrazio ogni giorno di darmi la forza e di tenermi x mano

    Notte a tutte voi..
    L.O.V.E ROMY

    RispondiElimina
  4. Non riesco a commentare queste parole... davvero non riesco...

    Michael, sono senza parole davvero...
    Lin.

    RispondiElimina
  5. oh diamine,stare assente da qui solo x un giorno mi da fastidio...devo riuscire a conciliare tutto,da facebook,che ho dall'altro ieri,a msn a voi,che siete assolutamente divine

    cmq...io ho sempre ammmirato kenny, sia x come svolgeva il suo lavoro, sia x il suo rapporto con Michal, sia x com'è lui,come si presenta... beh,mi ha fatto tanto male leggere questo post, qui si vede tutto l'amore che Michael dava gratuitamente, quell'aura magnifica che lo cirocndava e che ora si è spenta...non ci posso credere. è passato più di un anno ma io non ci posso ancora credere. e ora?tutto finito? puff, volato via? non ci credo

    I love you Michael

    RispondiElimina
  6. Se tu avessi avuto più amici accanto a te... forse saresti ancora qui tra noi... non voglio giudicare ne puntare il dito a nessuno, questo è certo... però riflettendo su tutta la questione mi vien da dire che è stata la solitudine a portarti via da noi... questa infame solitudine...
    Dio Michael, come vorrei riportarti indietro... egoisticamente ti vorrei qui...
    ti amo.
    Lin.

    RispondiElimina
  7. Provo entrambi i sentimenti sia di LORE che di ROMY,mi viene da piangere...scusate,scusa MICHAEL!!!TI VOGLIO BENE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!11

    RispondiElimina
  8. "quando dico Kenny dico amico"
    Dio mio...lo avessero detto a me sarei scoppiata in lacrime di gioia!
    è una frase bellissima secondo me.
    semplice,come le belle cose,come i piccoli gesi che ti rendono felice anche se son piccolini
    grazie michael
    grazie di tutto
    non so senza di te come farei
    tua chiara

    RispondiElimina
  9. carissime
    finalmente sotto una pioggia "gnagnarella", come si dice a Roma, io, Simona e Nunzia ci siamo incontrate.
    E' stato un momento di grande emozione. Nunzia è piccolina,scattante, piena di energia, graziosissima con due occhi acuti e penetranti e... un passo da bersagliera.
    Ci siamo avviate,praticamente volando, a Piazza Barberini e da qui in via Sistina, sopra la scalinata di Trinità dei Monti. Roma bagnata, sorniona,un pò addormentata sotto le prime luci di Natale con la solita confusione di turisti, era un pò sotto tono.
    Ma noi non ce ne siamo accorte, eravamo troppo prese da tutte le cose dette e non dette, pensate, scritte, rimuginate e il tempo che scorreva inesorabile, aumentava l'eccitazione e la gioia della comunicazione.
    Abbiamo trovato riparo in un localino accogliente in via Dei Greci e lì, a lume di candela, Michael è stato sempre presente nelle nostre parole, nei nostri gesti, nei nostri doni e....improvvisamente anche con la sua musica.
    Mentre tornavo in metro riflettevo su quanto sia importante guardarsi negli occhi. Mille commenti scritti in un blog non valgono uno sguardo, una voce,un abbraccio...mille pensieri prendono all'improvviso sostanza con la magia di un incontro.
    Grazie Nunzia

    PS questa notte credo che dormirò profondamente avvolta nel profumo di Michael..grazie ancora

    RispondiElimina
  10. Grazie Agnese, Grazie Simona dei tanti, bellissimi, regali di oggi, anzi ieri, vista l'ora in cui scrivo.
    Comincio dalla fine: ore 21,40 apro il portone dello studio e incrocio mio marito che sta uscendo per andare a casa: mi sorride come non mi sorrideva da un pò…. penso “sarà che stasera ho il viso radioso ?!“
    Effetto di due ore piacevolissime, volate in un soffio, a partire da un incontro sorprendente: due voci all’unisono che mi chiamano alle spalle… che bello essere riconosciuta, in una città che non è la tua, da persone che non hai mai visto… sorrisi grandi e un abbraccio forte, finalmente.
    Agnese non ha proprio niente dello stereotipo dell’insegnante, allegra, esuberante e nello stesso tempo rassicurante come la sua voce, racconta le cose esattamente come le scrive nel blog. La immaginavo con i capelli più corti, chissà perché, ma il colore chiaro dei capelli è quello.
    Simona, dolc, più pacata, una luce abbagliante negli occhi trasparenti, scrive poesie bellissime, piene d’amore per Michael che lasciano senza fiato, oltre che senza parole, e il cuore sospeso fino alla fine.
    Forse Roma era in tono minore, ma non per me. Scendere le scale di piazza di Spagna “come le dive” e poi voltarmi per guardare in su, verso Trinità dei Monti illuminata, è stata una bella emozione: in quel momento ho sentito come se Michael ci guardasse, felice del nostro incontro.
    E poi camminare per le vie strette del centro e chiacchierare di noi ma sopratutto di Michael, tra la gioia e la tristezza … e continuare a domandarci “perché?”, ripetendoci che non lo sapremo mai e che, comunque, continueremo a chiedercelo e a cercare di capire di più ….
    Saremmo andate avanti chissà quanto... ma farò di tutto per costruire una nuova occasione.
    E' questo il risultato più bello e interessante di questo blog...
    Giovanni, puoi esserne orgoglioso.
    Ti ringrazio infinitamente Michael, per avermi fatto conoscere persone così speciali!!!
    Nunzia

    RispondiElimina
  11. Che dire le parole sono profonde piene di affetto e rispetto per Michael ,ma come dice Lore perchè una persona come Kenny non si sia accorto di nulla? o peggio ancora che gli abbiano impedito di aiutarlo? Questo purtroppo no lo sapremo mai.Anche io sai Lore ho impressa nella mente l'immagine di Michael seduto per terra sul palco con le braccia sulle ginocchia,ed è di una tristezza infinita.
    Sapete in questi giorni sento fortemente la mancanza fisica di Michael,forse sarà perchè in pochi giorni sono usciti tanti documenti che lo riguardano e lui non c'è per presentarceli.Spero passi presto.
    X Agnese
    Hai ragione quando dici che uno sguardo un abbraccio una voce valgono di più di mille commenti scritti,è la medesima cosa che ho pensato quando ho conosciuto Denise,Nunzia e Tiziana persone meravigliose.
    Vi abbraccio tutte
    Mary63

    RispondiElimina
  12. Nunzia,
    ti ho scritto nella mail perchè anche oggi avevo il blog oscurato.
    Tu e Agnese avevo raccontato tutto in modo perfetto, quelle due ore di chiacchere sono passate troppo in fretta, quando siamo tornate a Termini io quel treno se avessi potuto non te lo avrei fatto prendere. Ti ringrazio per essere così ricca dentro da avermelo trasmesso come un soffio d'aria pura, ieri sera avevo gli occhi ancora più trasparenti grazie a questo nostro incontro.
    Non credo di esagerare dicendo che Michael fà miracoli, non avrei mai conosciuto voi per esempio e sarebbe stato un arricchimento in meno per la mente e per lo spirito.
    Grazie come sempre a Giovanni che ha permesso tutto questo. (Giovanni hai visto che dopo aprile viene MAGGIO! Kiss)
    P.S.: anche io ho dormito col profumo di Michael grazie ancora.
    I love you

    RispondiElimina
  13. Vorrei trascrivere una poesia di Paul Eluard che mi sembra attinente ai commenti di questo post

    "Non verremo alla meta"

    Non verremo alla mèta ad uno ad uno
    ma a due a due. Se ci conosceremo
    a due a due, noi ci conosceremo
    tutti, noi ci ameremo tutti e i figli un giorno rideranno
    della leggenda nera dove un uomo
    lacrima in solitudine.


    L'incontro con l'altro è fondamentale, sono la base di una vita e di una società felici...la sofferenza storica dell'uomo può essere superata, ci vuole però la conoscenza...che è il primo passo verso l'amore.
    Michael è quell'uomo che lacrima in solitudine, perchè nessuno aveva ancora capito la profondità dei suoi sentimenti, il suo bisogno viscerale di amore e di amicizia.
    "se ci conosceremo tutti..."
    Chi conosceva veramente MJ?
    Questo continuo ripetere "I love you", questo pronunciare in punta di piedi, con voce sottile la frase "quando dico Kenny, dico amico" equivaleva a chiedere umilmente una conferma di amicizia vera e autentica. Quell'amicizia e quell'amore che non ha mai avuto fino in fondo...e lui ne aveva un bisogno immenso, più di tutti noi. Era unico anche in questo. La sua era una sensibilità estrema che aveva bisogno di sentimenti estremi e totalizzanti.
    Chi aveva capito tutto questo?
    Forse i fan, i soli ad amarlo in maniera così radicale, ma i fan erano per lui qualcosa di irraggiungibile come lui lo era per loro.
    Sono stati i fan a sostenerlo e ad aiutarlo nei momenti più bui della sua vita e, ovviamente, l'amore per i suoi figli.
    Ma quando scendeva dal palco, le luci si spegnevano e ritornava a casa, Michael era solo e lacrimava in solitudine...
    ...una solitudine così profonda che nessuno ha compreso...

    I love you

    RispondiElimina
  14. Dopo aver letto questa intervista, rimango con tanti interrogativi e dubbi. Lore e Romy hanno già espresso molto bene anche le mie sensazioni.
    Forse Michael riusciva a nascondere la sua sofferenza quando era intento a fare il suo lavoro, che amava così tanto. Altro proprio non riesco a dire.

    Agnese, Nunzia, grazie per aver raccontato del vostro incontro. Davvero magico!

    Un caro saluto a tutti, with L.O.V.E

    RispondiElimina
  15. Un caro abbraccio a tutte, sono felice di leggere quanti incontri sono avvenuti grazie a Michael, persone lontane, diverse si sono potute conoscere, è davvero una cosa bellissima, un dono davvero.
    Tutto grazie a Michael.
    Sono felice per Agnese, Nunzia, Simona :)

    Michael, sei la nostra linea guida, grazie a te davvero stanno succedendo un sacco di cose... amore mio, unico, meraviglioso come sempre, il nostro amore per te continuerà a crescere e non finirà mai.
    Ti amo immensamente cucciolo mio.
    Lin.

    RispondiElimina
  16. Agnese i tuoi commenti, le tue riflessioni sempre attente e profonde non possono che farmi piangere... al solo pensiero di vedere Michael solo, il mio cuore lacrima, mi fa male da morire tutto ciò... si come dici tu Michael aveva bisogno di un amore totalizzante... ma noi non potevamo essere con lui... troppa la distanza... che peccato, un peccato davvero mio dolce Michael... lo sai che qui per te c'è ancora tanto amore... spero che da lassù tu possa sentirlo.
    Lo spero con tutto il cuore amore mio.

    Un caro abbraccio a tutti.
    Lin.

    RispondiElimina
  17. io credo che Michael sia stato tante pesone,tante anime,tanti cuori dentro un unico corpo che anche nella sua forma faceva fatica a contenere tutte queste entità.
    Il bambino di Gary,la superstar,l'anima candida e quella maliziosa,il figlio bisognoso di affetto e il padre che cercava di darne ai suoi figli,l'uomo fragile nelle cose semplici e un genio insuperabile nella musica,un uomo che amava l'amore,voleva essere amato ma non si fidava delle donne,un uomo così ricco,ma povero delle cose che sarebbero state le più impotranti per lui,l'uomo con più fans al mondo ma allo stesso tempo quello più solo.
    Allo stesso modo il suo corpo aveva tante sfaccettature...sexi e irresistibile sul palco,fragile e imbarazzato al di fuori,nero,bianco,di tutte le razze,di tutto il mondo,lui era la totalità dell'umanità,racchiudeva tutto in sè,qualsiasi minoranza,qualsiasi ideale giusto lui lo difendeva mettendoci la propria faccia.
    Da molti denigrato fino all'infamia,da moltissimi amato fino all'adorazione!!!
    Mi chiedo...come può un semplice essere umano avere in se tutte queste sfaccettature,tutte queste entità e riuscire a farsi capire dalla totalità della gente,come può egli stesso gestire tutti questi aspetti della propria esistenza senza sentirsi schiacciato dai ruoli che rappresenta?
    Avrà sicuramente voluto anche lui essere considerato UNO nella sua complessità e totalità,invece di essere per qualcuno NESSUNO o CENTOMILA?
    In molti sono riusciti a cogliere alcuni lati del suo essere,altri lo hanno visto ancora diverso,altri ancora ne hanno apprezzato alcuni lati,altri ne hanno voluto vedere i peggiori...come persona innamorata della persona Michael...sono felice di aver colto la sua essenza,la sua anima,il suo coraggio,il suo amore ,il suo essere persona,messaggero d'amore!!!Questa è l'idea che ho di te Michael amico mio e quando dico Michael dico amico,dico amore,dico tesoro,dico speranza,dico vita...I LOVE YOU
    LORE

    RispondiElimina
  18. Cara Lore
    la splendida conclusione del tuo commento è importantissima per capire ciò che era Michael, un'anima fondamentalmente candida con la continua aspirazione alla Bellezza, alla Perfezione, all'Assoluto.
    Ma la maggior parte delle persone, come al solito, fa confusione tra mente, anima e cuore.
    E la sua mente, in effetti, era complessa con mille sfaccettature e certi suoi comportamenti potevano sicuramente apparire strani e bizzarri a chi non sapeva guardare oltre...

    I love you

    RispondiElimina
  19. Cara June
    tu ci ringrazi per aver raccontato la magia del nostro incontro. Mi stavo chiedendo di dove sei, se sei in contatto con qualcuna di noi e se pensi che sia possibile (se te la senti) che tutto ciò possa accadere anche a te....

    un grosso bacio

    RispondiElimina
  20. "quando dico Kenny dico amico"
    "se verremo alla meta a due a due"
    queste due frasi dette da persone totalmente diverse, appartenenti a contesti diversi, per me, sono intimamente legate.
    E'proprio scoprendo cos'è l'amicizia che si impara ad amare tutta l'umanità, vedere per la prima volta nell'altro noi stessi è lanciarsi alla conquista del mondo nella giusta direzione.
    Ebbene oggi i ragazzi hanno difficoltà anche in questo.
    Vengono da me preoccupati per la forte attrazione che provano per l'amico/a del cuore.
    Devo rassicurarli in continuazione. Eppure, quando dodicenne abbracciavo o accarezzavo i capelli della mia migliore amica, non avevo alcun dubbio sulla "normalità" delle mie tendenze sessuali.
    Oggi, con tutta la pornografia strisciante dei mass media, abbiamo rovinato loro anche questo sentimento e le sue più innocenti manifestazioni!!!!
    Michael
    hai mai avuto un amico del cuore?
    Un amico tutto tuo, una mente disposta sempre ad ascoltarti, una spalla su cui piangere, qualcuno che non ha paura di dirti le cose in faccia e col quale magari scontrati anche ferocemente per scuoterti come sanno fare solo i veri amici?
    Non credo avrò mai una risposta a questa domanda e continuo a chiedermi come tu possa essere stato ciò che sei stato e ciò che ancora sei, nonostante tutto.

    I love you

    RispondiElimina
  21. X Lore e Agnese
    Volevo ringraziarvi per quello che avete scritto
    Si sente l'amore profondo che avete per Michael.
    Vi voglio bene
    Mary63

    RispondiElimina
  22. Cavolo Michael eri così dolce<3

    OK portà sembrare una cavolata ma ho ascoltato This Is It al contrario.. Mamma che angoscia che mi è venuta!! E se fossero davvero messaggi subliminari fatti apposta?? Mi viene da piangere!! So che non era una canzone nuova.. Ma perchè "renderla pubblica" dopo così tanto tempo?! E con quei messaggi.. Davvero non so cosa credere... Mi sento persa.. Ma poi quando penso a Michael e a quanto amasse i suoi fans e i suoi figli e il suo lavoro.. Capisco che non è possibile. Ma probabilmente è una cavolata.. Mah..
    Silvia<3

    RispondiElimina

Sono ammesse critiche sia al sito che al personaggio, a patto che non siano offensive. In caso contrario, qualsiasi commento ritenuto non idoneo sara' eliminato senza essere pubblicato.

N.B: i commenti vengono pubblicati SOLO dopo essere stati prima approvati dall'amministratore.